“Sono vicino ai lavoratori della STP, che meritano risposte concrete sul loro futuro occupazionale, senza ulteriori rinvii”.
È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, che esprime al sua vicinanza ai lavoratori della Società Trasporti Pubblici Terra d’Otranto, che sono in stato di agitazione e hanno confermato lo sciopero generale per il prossimo 3 dicembre.

“Non si può non condividere la preoccupazione di questi lavoratori – dichiara ancora Buccoliero – dal momento che la loro richiesta non è rivolta, unicamente, a salvaguardare gli attuali posti di lavoro, ma anche a rafforzare un piano aziendale, caratterizzato da un certo immobilismo.

 

È necessario, pertanto, che con competenza manageriale e concretezza dirigenziale, si metta mano all’intero piano aziendale, puntando, da un lato, ad incrementare i servizi pubblici offerti agli utenti e rafforzando, dall’altro, l’indotto occupazionale, offrendo garanzie, nel medio e lungo tempo, in entrambi i settori.

Diversamente, si finirà con l’aprire l’ennesima, grave vertenza occupazionale, che avrebbe come unico obiettivo di indebolire ulteriormente l’indotto economico – occupazionale salentino, incidendo, al contempo, in maniera negativa su un settore di primaria importanza per le nostre comunità come quello dei trasporti pubblici.
Non posso, pertanto – conclude Buccoliero – alla luce della difficile situazione che si è venuta a determinare, condividere in pieno le preoccupazioni dei lavoratori della STP, rinnovando la mia vicinanza umana, in un presente in cui non possiamo permetterci di compromettere più un solo posto di lavoro”.