Le recenti piogge, abbattutesi con particolare intensità sulla provincia di Lecce, hanno seriamente compromesso le olive e, di conseguenza, il recente olio, che risulta particolarmente sgradevole al palato. Una situazione estremamente critica, che rischia di diventare drammatica, se non si corre subito ai ripari, adottando delle misure atte a sostenere un settore, quello olivicolo, che risulta particolarmente importante per l’economia pugliese.

È questo l’oggetto di un’interrogazione urgente a risposta scritta depositata, nella giornata odierna, dal consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero.
Scrive Buccoliero:
“Premesso che:
– L’agricoltura per la Puglia è settore trainante dell’economia regionale;
– All’interno di tale strategico comparto la coltura olivicola costituisce voce determinante ai fini della produttività e dell’occupazione;
Constatato che:
– A seguito delle recenti piogge, abbattutesi sulla provincia di Lecce nella prima decade di novembre, l’olio prodotto dalla raccolta delle olive risulta altamente acido e sgradevole al palato;
Per effetto della pessima qualità dell’olio prodotto, i coltivatori preferiscono rinunciare alla raccolta della restante parte del prodotto;
Gli effetti derivanti dalla suddetta situazione incidono significativamente sia sulla qualità prodotta che sul livello occupazionale;
l’interrogante si rivolge al Presidente della Giunta regionale ed all’assessore alle Risorse Agroalimentare per sapere:
Se non sia il caso di verificare con immediatezza, mediante gli organi competenti, le cause (piogge acide, parassiti o altro) che hanno determinato tale increscioso fenomeno
Se non si renda necessaria un’analisi completa del fenomeno ai fini dell’adozione di misure preventive da adottare negli anni a venire;
Se non sia il caso, accertata la sussistenza del fenomeno, adottare misure di sostegno a favore dei produttori colpiti;

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + 3 =