“Il gruppo di Moderati e Popolari a sostegno della mozione della minoranza in difesa dei consultori familiari nel rispetto della vita, della procreazione consapevole e dell’assistenza alle famiglie e ai soggetti in difficoltà”.

È quanto ha dichiarato il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, dopo il voto in aula a sostegno della mozione della minoranza sui consultori familiari.
“Con questo clamoroso stop della maggioranza, battuta oggi in consiglio – ha proseguito Buccoliero – si è evitato uno schiaffo ai pugliesi, che avrebbe potuto avere risvolti estremamente critici. Del resto, lo stesso Tar si era pronunciato a sfavore di una delibera regionale, che andava a nuocere la libertà di coscienza.
La rete consultoriale rappresenta un fondamentale punto di riferimento per i pugliesi e non può essere minata da ideologie politiche, che, sbandierando la libertà di coscienza, vanno a colpire, con fredda lucidità quel sacrosanto rispetto della vita. È da questo punto imprescindibile, semmai, che si deve ripartire in un confronto laico che sia realmente responsabile e attento ai bisogni dei più deboli, che spesso sono costretti, loro malgrado, a fare la scelta apparentemente più semplice e veloce.
I consultori devono rappresentare uno strumento sociale da potenziare e integrare, in modo da renderli idonei a reggere il confronto con le varie tematiche, che toccano la sfera familiare e sociale.
Il voto di oggi – conclude Buccoliero – rappresenta la voce compatta di un territorio, che intende porre un’attenzione responsabile alla famiglia e alla sua reale valorizzazione”.



CONDIVIDI