Via D’Amelio diciotto anni dopo, con la verità ancora lontana: è questo il filo conduttore de “L’Agenda Nera della Seconda Repubblica” – Via D’Amelio 1992-2010. Un depistaggio di Stato – libro di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza, che sarà presentato domani, venerdì 5 novembre, alle ore 18, nell’aula consiliare  del Comune di Trepuzzi.

L’appuntamento rientra nel programma dei Dialoghi Salentini”, Festival della letteratura itinerante, a cura dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce e promosso da Titania.

L’incontro sarà aperto dalla vicepresidente della Provincia di Lecce Simona Manca, con il sindaco di Trepuzzi Cosimo Valzano e l’assessore alla Cultura di Trepuzzi Anna Blasi.

Poi, spazio alla discussione, alla presenza del giornalista-scrittore Giuseppe Lo Bianco che, attraverso le pagine del libro scritte con Sandra Rizza,  racconterà il teatro della strage di Via D’Amelio, ne ricostruirà i retroscena raccontandone, per la prima volta, le indagini, i processi, la fiera di dichiarazioni, ritrattazioni, arresti e minacce. I lavori saranno moderati dal giornalista Ilio Palmariggi.

Prossimo ed ultimo appuntamento dei “Dialoghi Salentino”, sabato 6 novembre, alle ore 18, nel Palazzo Marchesale di Matino con “Raccontare la verità – La cronaca tra verità ed informazione”, dialogo con Ilaria Cavo (giornalista di “Matrix”), Vittoriana Abate (giornalista di “Porta a Porta”) e Roberta Bruzzone (criminologa).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − due =