Con il suo secondo romanzo “Le querce non fanno limoni”, Cosimo Calamini ci regala un quadro autentico dell’Italia dei nostri giorni, alla prese con i rapporti con l’altro mentre ancora cerca di identificare se stessa.

A Montechiasso, piccolo borgo nel cuore della Toscana, la notizia della futura costruzione di una moschea sconvolge gli equilibri di un paese intero, spaccandolo in due fazioni con rapporti di amicizia che improvvisamente si rovinano e bizzarri radicalismi che accendono ancor di più gli animi. La famiglia Malquori si troverà coinvolta in questo tourbillon di eventi e sentimenti: il capofamiglia Attilio, ex ribelle ed ex fedele al Partito, che ora insegue l’ideale del “quieto vivere”, la moglie Anita alla ricerca di se stessa e la figlia Sara, in bilico tra l’amore personale e l’amore per la famiglia.

Con grande maestria, l’autore descrive personaggi in maniera assolutamente reale, caratterizzandoli con precisione. Scavando nell’inconscio di ognuno di essi, Calamini fa emergere tutte le paure e le insicurezze che nascono dall’incontro con l’altro, con lo sconosciuto. Tutti sentimenti assolutamente veri e tangibili, facilmente riscontrabili leggendo un giornale o guardando i telegiornali.

Con questo romanzo, lo scrittore smaschera le ipocrisie delle società e dei suoi falsi buoni sentimenti e tratta con efficacia da sociologo non solo i temi dell’immigrazione e dell’integrazione, ma anche quelli della solidarietà tra gli uomini, dell’incomunicabilità tra membri dello stesso nucleo (famiglia, partito, paese) e del cambiamento del concetto di ideologia.
Seppur alle prese con un linguaggio diverso, Cosimo Calamini dimostra di venire dal mondo della sceneggiatura cinematografica per il modo in cui costruisce tutto l’impianto narrativo che porta all’imprevisto finale e per come definisce i suoi personaggi.
Brillante e ironico, Le querce non fanno limoni si legge tutto d’un fiato perché mantiene sempre vivo l’interesse del lettore. Assolutamente da leggere, anche per capire chi siamo e dove va l’Italia.

“Le querce non fanno limoni” di Cosimo Calamini
Garzanti Libri, 296 pag, 17,60 €

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + 15 =