Per “Amicizia” letteralmente s’intende un sentimento di vivo affetto tra due o più persone. Detto ciò, se qualcuno venisse a chiedervi: ”può esistere l’amicizia tra un uomo e una donna?” Cose rispondereste?

Difficile a dirsi! Il fatto è che, nella realtà, ognuno ha una sua definizione di Amicizia che cambia secondo il carattere della persona. Nella maggior parte dei casi, però, si tende a generalizzare e a confondere l’amicizia con una semplice frequentazione o conoscenza. Questo avviene soprattutto nei rapporti tra uomo e donna, perché non è tanto difficile diventare amici quanto coltivare il rapporto: potrebbero subentrare diverse situazioni. Uno dei due, per esempio, potrebbe essere fidanzato o fidanzarsi nel frattempo e il partner  potrebbe nutrire  gelosia, oppure, potrebbe accadere che l’uno possa innamorarsi dell’altro. Può succedere, infatti, che lui o lei sia attratto/a successivamente dal carattere dell’amico o amica. Questi sono classici esempi che puntualmente “rovinano” quelle che venivano considerate  anche delle solide amicizie. La questione è che per amicizia non s’intende solo l’amico/a con cui si condivide una qualsiasi attività, lavoro, sport e basta! Amicizia significa anche scambiarsi delle confidenze a volte anche molto personali e condividere momenti “esclusivi”, dove per esclusivi s’intende da soli, anche solo per prendere un caffè. Immaginate tutto questo cosa comporti in un  rapporto di coppia! Non tutti riescono a instaurare una tale relazione, la gelosia è sempre in agguato!
Ma anche per i single poi non cambia molto, perché ci s’inizia a fare delle domande quando si desidera trascorrere molto tempo con una persona, in particolare dell’altro sesso. Però ritengo che tutto dipenda realmente dal carattere delle persone coinvolte, perché, di fatto poi, esiste l’amicizia tra uomo e donna o almeno ci sono forti sostenitori di questa teoria.
L’uomo e la donna si consigliano a vicenda, si confrontano e soprattutto la donna non avverte ostilità o rivalità (cosa che potrebbe avvenire con amicizie femminili); mentre l’uomo, quando non è in gruppo, si sa, diventa più vulnerabile e tende a lasciarsi andare. Si può quindi rimanere piacevolmente sorpresi dai frutti che si possono ricavare da questo legame, è come se si spalancasse una finestra su un universo nuovo, inesplorato, e questo può rivelarsi anche d’aiuto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 4 =