Con una lettera inviata agli assessori regionali alle Politiche Giovanili (Fratoianni); allo Sviluppo Economico (Capone); a Mediterraneo, Cultura e Turismo (Godelli) e ai rispettivi Dirigenti responsabili di Settore, il consigliere regionale del Pdl, Roberto Marti

, ai sensi del comma 3 art. 39 dello Statuto della Regione Puglia e ai sensi della Legge 241/90, ha chiesto copia di tutti gli atti (affidamenti, protocolli d’intesa, accordi quadro e/o convenzioni) in essere alla data odierna tra Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese, Apulia Film Commission, Puglia Sounds e Retecamere.
“Ci risulta – spiega Marti – che decine di milioni di euro, quasi sempre fondi comunitari, vengano spesi dalla Regione Puglia in assenza di procedure di evidenza pubblica e per finanziare iniziative pseudo culturali che non sempre corrispondono alla destinazione prevista dal PO 2007 – 2013 e che quasi mai servono per sostenere e favorire lo sviluppo economico delle imprese e delle famiglie pugliesi. Per questo – conclude Marti – anche alla luce della stizzita risposta che l’assessore Godelli ha dato nei giorni scorsi alla puntuale denuncia del nostro capogruppo Palese sullo sperpero di fondi Ue, abbiamo deciso di chiedere e leggere le carte come peraltro lo Statuto della Regione e la Legge nazionale ci consentono”.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove + quindici =