Usando una Lancia Thema a mo’ di ariete, hanno sfondato la porta d’emergenza del bar “La focara” di Novoli, da dove hanno portato via una slot machine ed una macchinetta cambia soldi.
Il furto è stato messo a segno in piazza Tito Schipa, la piazza dove a gennaio viene eretta la focara, la caratteristica pira in onore di Sant’Antonio Abate.

Qui, i ladri, dopo aver rubato l’auto, parcheggiata in una strada dello stesso paese, sono saliti sullo spiazzo, puntando dritto contro l’infisso, riuscendo così a crearsi un varco per entrare nel locale.
L’azione dei malviventi ha fatto scattare l’allarme collegato all’istituto di vigilanza della De Iaco, ma quando i metronotte sono giunti sul posto, dei ladri non c’era più traccia. Avevano avuto il tempo, però, di caricare sull’auto i due apparecchi elettronici, mentre gli altri due, ospitati nel bar, erano stati stesi per terra, pronti per essere portati via. Il danno arrecato, oltre al valore delle slot e dei soldi che vi erano all’interno, ammonterebbe ad un paio di migliaia di euro, non coperto da assicurazione. L’auto usata per la spaccata, invece, è stata ritrovata abbandonata in via vecchia Carmiano, a Campi salentina. Insieme alle guardie giurate ed al proprietario, un 34enne di Novoli, sono intervenuti i carabinieri ed il personale della scientifica, che hanno effettuato i rilievi del caso, alla ricerca di tracce o impronte lasciate dai banditi. Il bar è dotato di telecamere interne, ma ieri sera, purtroppo, non hanno funzionato. Così come era fuori servizio, a causa di alcuni lavori stradali, la telecamera installata su un palo della luce che avrebbe potuto riprendere l’azione.

 

CONDIVIDI