Anche il comune di Specchia ha aderito alla prima edizione della GIORNATA NAZIONALE DELL’ALBERO, iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che si svolgerà il 21 novembre di ogni anno con l’obiettivo di attuare il protocollo di Kyoto

e le politiche di riduzione delle emissioni di CO2, la prevenzione del dissesto idrogeologico e il miglioramento della qualità dell’aria.
Il progetto si svolge in collaborazione con le Regioni, l’ANCI, il Corpo Forestale dello Stato, e d’intesa con il Ministero della Pubblica Istruzione e il Ministero delle Politiche Agricole, e prevede la piantumazione in contemporanea, per il 21 novembre 2010, alle ore 12.00, in ogni Comune che aderisce all’evento, di un numero di alberi proporzionale ai bambini nati nel corso dell’anno nel Comune stesso.
L’iniziativa si svolgerà, a partire dalle ore 11.00, nei pressi dell’Ex Convento dei Francescani Neri, dove saranno piantumati 24 alberi, forniti dal Corpo Forestale dello Stato e dai vivai regionali, pari al numero di bambini nati a Specchia nel corso del 2010, con il nome di ciascuno indicato su un’apposita targhetta.
Gli alberelli verranno piantumati nell’aiuola prospiciente il campo da tennis, un’area oggi spoglia e invasa dalle erbe infestanti sarà quindi valorizzata con essenze tipiche del territorio salentino, in particolare saranno piantumati diversi alberelli di corbezzolo, contornati da piante di mirto e lentisco, e una bordura di lavanda officinale. Alla piantumazione collaboreranno anche gli esperti soci dell’Associazione ECO-SPO, che da undici anni si prodigano nella piantumazione di alberelli sul territorio specchiese.
L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza delle specie vegetali autoctone, ossia le piante tipiche e caratteristiche di un territorio, che nel nostro caso appartengono alla vegetazione della macchia mediterranea. Spesso queste piante sono poco conosciute e poco apprezzate dalla popolazione locale, a vantaggio di specie esotiche ornamentali che poco hanno a che fare con il nostro territorio.
La Giornata dell’Albero 2010 è un’occasione per richiamare l’attenzione di tutti, ma soprattutto dei più giovani, sull’importanza dei boschi e delle foreste, sul loro fondamentale ruolo di polmone verde per la Terra. Gli alberi, comparvero sulla Terra circa 300 milioni di anni fa, costituiscono un elemento indispensabile dell’ecosistema, per combattere i cambiamenti climatici, per ridurre il gas serra per il ciclo della vita e per garantire la sopravvivenza delle specie.
Circa 10 mila anni fa, finita l’ultima glaciazione, l’Italia era abitata da non più di 30-35 mila persone e i boschi ricoprivano quasi l’intera penisola. Con l’aumento della popolazione iniziò in modo sistematico a essere utilizzato il legno per le costruzioni e tutti gli strumenti di lavoro e di trasporto; ciò, insieme al fiorire della pastorizia e dell’agricoltura, comportò la progressiva diminuzione del patrimonio boschivo. L’albero è un microcosmo ambientale, un elemento di insiemi complessi: naturali come il bosco o realizzati dall’uomo come parchi e giardini ed è anche fonte di alimentazione, favorisce le scoperte mediche, ha ispirato l’arte, la religione e il mito. Molte sono le rappresentazioni legate all’albero, che è, infatti, il luogo dove si celebravano giuramenti, feste, riti e avvenimenti storici.                

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 − 3 =