Presentazione ufficiale questa mattina a Lecce, dell’evento sportivo mai precedentemente ospitato in tutta la regione Puglia. Dal prossimo 9 novembre 2010, difatti, presso la presso la Sala Congressi dell’Hotel Terminal di Santa Maria di Leuca (Le), avranno inizio ben cinque

competizioni agonistiche: il 74° Campionato Italiano di Dama Italiana cat. Assoluto; il 52° Campionato Italiano cat. 2° e 3° gruppo e i Campionati Italiani “Lampo e Semilampo”.
L’evento, sarà presentato in tutti suoi dettagli (a partire dalle ore 11,00 presso la Sala Convegni di Palazzo Adorno, in Via Umberto I) da Claudio Siciliano presidente dell’Asd Circolo Dama di Spongano, il quale ricopre anche la carica di Fiduciario Provinciale Fid. L’evento, è organizzato (oltre dal Circolo Dama di Spongano), anche dalla Polisportiva Olimpica “De Finibus Terrae” di Salignano, presieduta da Filippo Zichella (e dal suo vice Marco Sacchi). L’atteso appuntamento nazionale, ha ricevuto inoltre, il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, del Coni di Lecce, dell’ASL di Lecce, dell’APT (Azienda Promozione del Territorio) di Lecce e dai Comuni di Castrignano del Capo e Spongano.        

“Siamo soddisfatti di essere riusciti a portare in Puglia e nella fattispecie nel Capo di Leuca, una manifestazione di cotanta valenza – spiega il presidente del Comitato Organizzatore Giovanni Brigante – Sappiamo bene quali difficoltà oggettive si possono incontrare nell’ospitare un evento nazionale. Tutto sommato abbiamo dimostrato che dal profondo Capo di Leuca, è possibile, seppur con grandi sforzi, proporre appuntamenti decisamente prestigiosi. Siamo anche orgogliosi di aver ricevuto il beneplacito da parte della Federazione, che ha potuto apprezzare il lavoro profuso dalla nostra macchina organizzatrice, durante le precedenti manifestazioni proposte nel Salento. Quello che vogliamo dimostrare, ancora una volta – prosegue Brigante – è il nostro intento di creare un sinergico connubio tra sport e valorizzazione del territorio, peraltro contribuendo anche alla tanto famigerata destagionalizzazione del turismo salentino. Difatti, in occasione dei prossimi Campionati, organizzeremo una serie di iniziative, a favore di chi graviterà nel Capo di Leuca: giocatori, parenti e accompagnatori. Nello specifico, porteremo a passeggio i nostri ospiti, a far conoscere le bellezze del territorio circostante; questa iniziativa, sarà totalmente a carico del Comitato Organizzatore ma crediamo sia necessario per completare il messaggio sportivo, il quale deve per forza di cosa viaggiare di pari passo con la promozione del territorio. Inoltre – conclude Brigante – tutto lo staff della Polisportiva Olimpica “De Finibus Terrae” di Salignano, prosegue il suo totale impegno nella crescita sportiva e formativa dei giovani atleti, impegnati nelle diverse discipline sportive portate avanti dai nostri tecnici. Concludo, augurando a tutti i partecipanti alla manifestazione i migliori successi e un’ottima permanenza nel nostro territorio”.

Per quanto riguarda al “Campionato Assoluto”, si tratta della massima competizione italiana a cui prendere di diritto, il campione italiano assoluto in carica, ovvero il reggino (ma residente a Milano), il Grande Maestro Mario Fero, vincitore di ben cinque titoli (il primo conquistato nel 1990); oltre al campione Fero, anche altri quindici concorrenti che nel corso del 2010 hanno acquisito – attraverso un percorso di gare disputate – il diritto a partecipare all’evento. Gli organizzatori, prevedono anche la presenza dell’altro Grande Maestro, Michele Borghetti; per il campione livornese, undici titoli all’attivo, detentore del record mondiale di simultanea alla cieca (bendato senza vedere la damiera), con 23 partite simultanee impreziosite da 17 vittorie e 6 pareggi.
Certamente non mancherà l’unico Gran Maestro che la Puglia può vantare, ovvero il leccese Paolo Faleo, salentino doc, Campione Italiano Assoluto nel 2007, il quale nell’ottobre del 2008, ha partecipato in Cina, alle Olimpiadi dei “Giochi della Mente” (Dama, Scacchi, Bridge e Backgammon). Oltre a Faleo, presenti anche il GM veneziano Mirko De Grandis (vincitore nel 1997), il messinese Michele Maijnelli, il giovanissimo Francesco Gitto, 19 anni di Reggio Calabria ed altri grandi esponenti del damismo italiano.
Per quanto riguarda alle altre serie, il Secondo e Terzo Gruppo, (rispettivamente secondo e terzo torneo nazionale) proporranno lo stesso numero di partecipanti (16 giocatori), i quali si contenderanno il titolo in palio. I Campioni in carica nel 2009 sono rispettivamente: Mirko Mancini di Savona ed Eliezer Ferrieri di Napoli.
I Campionati Lampo e Semilampo, sono invece delle specialità alle quali possono partecipare tutti i giocatori partecipanti ai Campionati Standard, ed hanno la caratteristica di avere come tempo di riflessione per giocatore il primo 4 m. + 3 sec. di ricarica e di 9 m. + 6 sec. di ricarica per l’altro.

Il Regolamento, prevede che da mercoledì 10 a venerdì 12 novembre, vengano disputati quattro turni di gioco; due invece i turni di gioco previsti nella giornata di sabato 13, infine domenica 14 novembre, si disputerà l’ultimo turno. Il tempo di riflessione, è fissato in 40 mosse l’ora, per giocatore. In pratica, al fianco di ogni coppia di giocatori, è posizionato un orologio di gara, con due quadranti, ognuno dei quali ha un pulsante che deve essere schiacciato, solamente dopo aver eseguito la propria mossa: questo consente di fermare lo scorrere del proprio tempo e l’attivazione del tempo dell’avversario, come si vede anche nelle gare di scacchi. Chi finisce tutto il tempo a disposizione, perde la gara anzitempo.
Si giocherà quindi un torneo all’italiana, 16 concorrenti con 15 turni, tenendo conto che ogni vittoria vale due punti ed ogni pari un punto; al termine della sfida, si tireranno le somme e vincerà chi avrà totalizzato il maggior numero di punti. Si procederà quindi alla premiazione davanti al responsabile regionale della Fid, Gaetano Mazzilli, un rappresentante nazionale della Fid, il presidente ed il vicepresidente Coni di Lecce, Antonio Pascali ed Elio Pagliara. Inoltre, sono stati invitati, il Ministro Raffaele Fitto, il Governatore della Regione Puglia Nichi Vendola e la sua vice, Loredana Capone, il Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, nonché il Sindaco del Comune di Castrignano del Capo, Antonio Ferraro e l’Assessore allo Sport (Comune ospitante l’evento).

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette + due =