Al Vite! Vinotecheria Musicale di Nardò (Le) proseguono gli appuntamenti della rassegna Jazz Club Night che ha visto passare e coinvolto sul palco del locale numerosi musicisti e dj. Venerdì 26 novembre (inizio

ore 22.00 – ingresso gratuito) ultimo appuntamento del mese con il chitarrista Alberto Parmegiani e il pianista Sergio Langella.

Alberto Parmegiani è uno dei musicisti più interessanti della scena jazz contemporanea, formatosi tra l’Italia e New York vanta numerose collaborazioni sia nel nostro Paese che all’estero. Attualmente vive a Roma dove guida i suoi attuali progetti e suona come side man per diverse formazioni. Nel corso della sua carriera ha suonato, tra glia altri, con Roberto Ottaviano, Ron Petrides, Larry Grenadier, Phil Grenadier, Jeff Ballard, Jeff Carney, Gianluca Petrella, Fabrizio Bosso, Rich Shemaria, Yori Golubev. Ha inoltre scritto e diretto per la Banda Municipal di Santiago Cuba resa celebre da Wim Wenders nel film Buena Vista Social Club.

 

Sergio Langella, classe ’66, ha intrapreso lo studio del pianoforte classico con il Maestro Misasi sostenendo gli esami presso il Conservatorio di Ceglie Messapica (Br). Laureando presso il Conservatorio di Monopoli (Ba) in composizione e arrangiamento jazz (2° livello). Laureato in giurisprudenza presso l’Università di Bari (1996), ha conseguito l’abilitazione alla professione forense (2003). Oltre ad aver partecipato a diverse rassegne di Jazz e Blues locali e composto jingles pubblicitari per emittenti radiofoniche private, ha collaborato con diversi musicisti tra cui Pino Mazzarano, Pietro Iodice, Giuseppe Bassi, Mimmo Campanale, Pippo D’Ambrosio, Poldo Sebastiani, Mirko Signorile, Sergio Bellotti, Fabio Pignataro, Gaetano Partipilo, Arthur Miles, Cinzia Eramo, Rosanna Santamaria, Gabriele D’Angela, Michele Perruggini, Nando Di Modugno, Giovanni Lombardi, Sante Tursi, Michelangelo De Corato, la cantante lirica Terry Caricola (alias Gea Carco).

 

Sabato 27 novembre (inizio ore 22.00 – ingresso gratuito) nuovo appuntamento della rassegna di improvvisazione di teatro e musica “Sabato Jazz Cabaret”. Sul palco di Vite!, musicisti e comici interagiranno nello spirito più puro dell’improvvisazione, un appuntamento da non perdere, un esperimento fra note, comicità e ‘Teatro/Canzone’. La rassegna prosegue con Germano Lanzoni ed Enrico Veronica.

 

Germano Lanzoni è comunicatore contemporaneo. Ironia e ritmo sono il suo linguaggio preferito. E’ un artista versatile, autore e attore crea e trasforma ciò che vive in testi. Diplomatosi alla scuola di recitazione Arsenale di Milano con Marina Spreafico nel 92, inizia subito le sue esperienze nei teatri off. Nel 95 inizia a frequentare i locali di cabaret. Dotato di una voce molto comunicativa, collabora con i network radiofonici più importanti Radio Dj, Rds, Radio Italia solo musica italiana. Considera lo scambio tra gli artisti, il modo più costruttivo per migliorare la propria arte e le performance, per questo dedica da sempre parte del suo tempo a progetti di gruppo (Democomica).

 

Enrico Veronica è un artista polivalente e polifunzionale (un po’ come un centro commerciale ma senza le porte girevoli, che i vecchi se no si fanno male) sdoganatore del cabaret-core e del comitragicaustico (e di altre cretinate, che tanto inventa lui). Cantante/autore di band sconosciute quali: Bimbimbrodo, Emporio Ormoni e Popòboys. Già da un po’ attivo nei laboratori di cabaret milanesi (Democomica, Zelig on the road) in serate in altri locali. Membro del gruppo di cabaret (fine ed illuminato) Democomica ne presenta dal 2009 insieme a Robin Scheller il laboratorio ogni martedì al circolo Cicco Simonetta in Milano. Non esce di casa senza la sua boccetta di ansiolitici e fuma come la marmitta di una fiat128. è anche diplomato in pittura all’accademia di brera (110/110), che c’entra poco ma fa sempre figo.

 

Vite Vinotecheria Musicale non è una semplice enoteca ma un luogo d’incontro libero e aperto alle proposte dei suoi clienti, un luogo che è diventato un punto di riferimento per musicisti e artisti salentini e non che ne hanno fatto uno spazio dove esibirsi in jam session ed estemporanee fuori programma.