Vignetta Massimo DonateoOdifreddi insegna Logica e Matematica presso l’ Università di Torino, dirige per Longanesi la collana di divulgazione scentifica “La lente di Galileo”. Da anni combatte una lotta (impertinente) contro la superstizione e la propensione scarsa dei media ad occuparsi in maniera razionale dei fenomeni che ci circondano: combatte la disinformazione.

Piergiorgio Odifreddi è conosciuto per alcune apparizioni televisive, per i continui attacchi verso  il sentimento di religiosità e la religione.
Un suo famoso libro è stato aspramente criticato dall’ Osservatore Romano. Si tratta di “Perchè non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici), Longanesi 2007”.
“Il matematico impertinente” è una raccolta di brevi saggi, appunti e riflessioni. Riprende alcuni dei temi affrontati nel precedente “Perchè non possiamo essere Cristiani”; il libro è suddiviso per argomenti: Storia e politica, Religione, Lingua e Letteratura, Logica, Matematica e Scienze.
Ogni argomento è introdotto da un’intervista immaginaria ad un personaggio della storia (Hitler, Dante Alighieri e Gesù Cristo, Aristotele) e chiude in maniera speculare con l’ intervista ad un personaggio vivente o reale (si tratta perlopiù di matematici e scienziati).
Traspare dalle pagine di questo libro la dedizione sincera, la passione profonda dell’autore per il tema della conoscenza, del sapere.
L’ intero volume è una miscellanea di citazioni, fatti di scienza, aneddoti sulla storia.
Si tratta di un libro scritto in modo elegante, non privo di interventi sagaci che neppure mancheranno di suscitare ilarità; traspare nelle pagine tutta la dissacrante ironia dello scrittore-scienziato il quale introduce il lettore, con innata e frivola leggerezza, a questioni che (erroneamente) riteniamo difficili e lontane dalla nostra quotidianità.
Mostrando una conoscenza ed una padronanza perfetta degli argomenti scelti, Odifreddi smantella  convinzioni insite nella cultura popolare: tira in ballo Darwin parlando di evoluzione. Se la prende poi con Nostradamus definendolo “ciarlatano” e dimostrando con la logica di come le profezie del famoso medico francese siano in realtà un’accozzaglia di inesattezze.
Ho trovato molto interessanti le pagine ed i capitoli dedicati alla Matematica ed alla Logica; Odifreddi riesce a catturare l’ attenzione del lettore digiuno di conoscenze specifiche introducendolo a profonde verità con un linguaggio sempre piacevole, interessante.
Il merito ed il pregio di questo volume sta tutto nella accessibilità, nella semplicità. E’ un avvincente immersione nel mondo della scienza che non mancherà mai di stupire il lettore, perfino quello del tutto digiuno di competenze.

Titolo: il Matematico Impertinente
Autore: Odifreddi Piergiorgio
Prezzo: 16 euro
Anno: 2005
Editore: Longanesi