Rudy Lucrezio pilota portacolori della scuderia automobilistica Casarano Rally Team è purtroppo costretto a rinunciare al prossimo impegno di Coppa Italia previsto per questo fine settimana con la disputa in provincia di Enna del 25°Rally di Proserpina.

Per il veloce driver casaranese svanisce quindi la speranza di poter conservare il titolo di gruppo A conquistato proprio in  terra siciliana dodici mesi orsono. La motivazione che accompagna la scelta del pilota è imputabile a imprescindibili impegni di lavoro, Lucrezio è infatti maresciallo capo in servizio presso il comando stazione carabinieri di Taviano (Le) e in questo periodo è impossibilitato ad allontanarsi troppo da Lecce.
L’alfiere Casarano Rally Team che dopo la gara d’apertura corsasi sotto la pioggia in provincia di Piacenza occupa il quarto posto nella doppia graduatoria di Gruppo A e di Classe A7, confidava di poter recuperare terreno proprio tra le alture dei Monti Erei, gara a cui teneva particolarmente e dove l’obiettivo era quello di attaccare per potersi appunto riportare a ridosso delle prime posizioni evitando al contempo una possibile fuga degli avversari. Problemi lavorativi lo hanno costretto all’abbandono forzato.
Per Lucrezio, alla luce anche del rinvio del Rally di Taormina-Messina  inizialmente previsto come 3° ed ultimo atto della Coppa Italia, la stagione agonistica 2010 marcata dall’importante vittoria di classe A7 nel Challenge Rallies di Settima Zona, può dunque considerarsi conclusa.
“La voglia di correre è sempre tanta a maggior ragione al Rally di Proserpina -commenta con amarezza il pilota salentino- è la gara che mi ha dato il titolo di gruppo A lo scorso anno. A malincuore però sono costretto a saltare questo appuntamento e a dare di fatto l’addio ad ogni speranza di rivincere il titolo. Ora mi concentrerò sulla definizione di un attento programma per la prossima stagione. Probabilmente non farò il Challenge di zona”.
Oltre a Lucrezio anche Domenico Lo Schiavo, altra pedina importante dello scacchiere Casarano Rally Team vincitore assoluto quest’anno con i colori della squadra salentina del Challenge Rally Nazionali di 7^ zona, pur se regolarmente iscritto (in coppia con il fratello Roberto su Peugeot 106 di classe N2), non sarà al via del Rally di Proserpina; decisione questa, presa a seguito dell’abbandono di alcuni sponsor sui quali il pilota messinese ma romano d’adozione contava.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + 12 =