Le Fiamme Gialle di Lecce, nelle ultime ore, hanno portato a termine un’ attività di con-trasto al fenomeno della illecita reprografia, termine tecnico che indica la fotocopiatura illegale di testi e opere dell’ingegno, cha ha consentito di sequestrare, presso un esercizio del capoluogo, materiale già pronto per la distribuzione e di deferire all’Autorità Giudiziaria tre responsabili.

La normativa sul “Diritto d’Autore” prevede la possibilità di fotocopiare opere dell’ ingegno, esclusivamente per uso personale, non oltre il 15% delle pagine di ciascuna pubblicazione. L’illecita attività di fotoriproduzione è punita con la reclusione da uno a quattro anni ed una multa da 2.582,28 euro a 15.493,71, nonché con altre sanzioni amministrative pecuniarie.

L’ operazione ha riguardato una copisteria di Lecce dove le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un notevole quantitativo di materiale didattico illecitamente riprodotto, sia in formato cartaceo (24 libri già fotocopiati) che in formato elettronico (2.101 libri in formato Portable Document Format), nonché componenti hardware e software utilizzati per l’illecita duplicazione.

Durante le fasi della perquisizione, i Finanzieri hanno individuato in una stanza sul re-tro della copisteria, un nascondiglio accessibile attraverso una botola in ferro ricavata sul pavimento, che probabilmente veniva utilizzata per nascondere i testi illecitamente fotocopiati.

I responsabili sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Lecce per violazione della Legge sul diritto d’ autore.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.

[fbcomments]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here