La Repubblicana Culiersi interviene sulla questione Parcheggi e mensa scolastica con un’interrogazione che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale di lunedì 8 novembre. “Sulla gestione dei parcheggi da parte di MTA ci sono diverse irregolarità. Per questo ho presentato un’interrogazione perché ritengo che il Sindaco Fitto, nonché Assessore al Bilancio, sulla questione abbia le idee un po’ confuse”, ha dichiarato il consigliere.

La MTA, in quanto società a prevalente capitale pubblico, è un’istituzione pubblica e come tale soggetta al giudizio di conto della Corte dei Conti.
Le entrate derivanti dalla gestione dei parcheggi pubblici sono entrate di diritto pubblico. Peraltro il codice della strada prevede espressamente all’art.7 comma 7 che “I proventi dei parcheggi a pagamento, in quanto spettanti agli enti proprietari della strada, sono destinati alla installazione, costruzione e gestione di parcheggi in superficie, sopraelevati o sotterranei, e al loro miglioramento e le somme eventualmente eccedenti ad interventi per migliorare la mobilità urbana”.  
A Maglie tali entrate non solo non vengono reinvestite in parcheggi ma vanno a impinguare le casse di MTA invece che quelle comunali.
Per questi motivi ho chiesto a quanto ammontino nel bilancio MTA dal 2004 ad oggi tutte le entrate derivanti dalla gestione dei parcheggi e come il Sindaco, in qualità di Assessore al Bilancio, giustifichi la mancata allocazione nel Bilancio Comunale delle suddette entrate derivanti dalla gestione dei parcheggi a pagamento da parte di MTA spa nonché quali iniziative intenda assumere al fine scongiurare un’ipotesi di responsabilità per danno erariale, anche alla luce dell’istanza presentata alla Corte dei Conti da parte del Comitato Strische Blu Puglia per la resa del conto delle suddette somme riscosse dalla partecipata.
Ho chiesto inoltre al Sindaco a che titolo i dipendenti di MTA spa rilascino gli avvisi di regolarizzazione pur essendo sprovvisti dal dicembre 2003 dei poteri di accertamento delle violazioni di sosta ex art. 17 comma 132 della Legge 127/1997  impropriamente richiamato  sugli avvisi di euro 6 rilasciati da semplici parcheggiatori ai malcapitati automobilisti che dimentichino di esporre il ticket o che facciano scadere lo stesso anche solo di pochi minuti”.
“La chiusura del centro di cottura in Via Cubajo a seguito del ritrovamento da parte del servizio veterinario della Asl di scarafaggi in cucina, ha suscitato allarme in molte famiglie magliesi.  Tale episodio avrebbe messo in luce sia delle inadempienze della ditta concessionaria che delle deficienze da parte dell’Amministrazione nel controllo dell’attività del centro di refezione e dei rischi ad essa collegati.
La corresponsabilità della ditta e dell’Amministrazione Comunale è nei fatti. E’ necessario pertanto sapere – ed è questo il senso della mia interrogazione- da quanto tempo non si effettuava una disinfezione dei locali adibiti a cucina. Se e quando l’Amministrazione Comunale abbia effettuato i controlli ai sensi dell’art. 6 del Capitolato d’Oneri e con quali evidenze documentali. Infine quali provvedimenti l’Amministrazione intenda adottare al fine di tutelare la salute e la sicurezza alimentare dei bambini. Provvedimenti che non si possono limitare alla diffida alla ditta ad ottemperare a quanto previsto dal contratto, quasi che l’accaduto fosse esclusivamente addebitabile alla Cooperativa che gestisce il servizio. Ma che devono impegnare anche l’Amministrazione in interventi strutturali che impediscano il ripetersi di simili episodi oltre che in maggiori controlli che abbiano delle evidenze documentali”.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque + 15 =