Copertino, Carmiano, Novoli e Nardò: sono solo alcuni dei centri colpiti dall’ondata di maltempo, che nelle scorse ore si è abbattuta sul Salento, con particolare intensità nella zona nord della provincia.

Ed è proprio in questi centri che, nel pomeriggio di ieri, il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, si è recato personalmente, prendendo visione dei consistenti danni causati dagli allagamenti e portando la sua solidarietà ad alcuni residenti.
“Per fortuna – ha dichiarato Buccoliero nel corso della sua visita – a parte tanta paura, non ci sono stati danni a persone, anche se in alcuni casi possiamo parlare di tragedia sfiorata. Questo aspetto, tuttavia, non riduce la portata di un profondo disagio, che ha duramente colpito quasi tutto il nord Salento. I danni alle abitazioni e alle auto si sommano ai considerevoli danni alle campagne, completamente sommerse di acqua. Queste comunità non possono essere abbandonate a se stesse e mi chiedo se non sia il caso che la Regione Puglia intervenga, riconoscendo lo stato di calamità per quelle zone duramente colpite dalle piogge. Non solo. È necessario, infatti, cercare di intervenire con misure idonee a prevenire futuri allagamenti, laddove questo sia possibile.
Il riferimento va alla zona di Carmiano, per la quale, già in passato, ho presentato un’interrogazione urgente. Tale situazione, infatti, è diventata insostenibile per gli abitanti di numerosi quartieri (San Giovanni, zona Industriale), che, ad ogni abbondante piovasco, vedono allagarsi le proprie abitazioni con conseguenti danni di rilevante entità; molti residenti delle zone colpite sono costretti ad innalzare antiestetici muretti di protezione per tentare, invano, di arginare le acque.
Il suddetto fenomeno è derivante dalla insufficiente e inadeguata manutenzione delle reti di scolo, dalla occlusione dei canali e dei pozzi, nonché da pendenze del territorio comunale inadeguate allo smaltimento delle acque”.
“È quanto mai necessario – conclude Buccoliero – specialmente nella stagione invernale, offrire delle soluzioni efficaci, che possano risolvere, in maniera definitiva, un grave disagio che grava unicamente su determinate comunità”.

 

Ed è quello che chiede anche il capogruppo Pdl alla regione, Rocco Palese, che spiega: “In considerazione dei gravissimi danni causati dall’ondata di maltempo dei giorni scorsi in tutta la Puglia, chiediamo alla Giunta regionale di adottare quanto prima una delibera di riconoscimento di calamità naturale, in modo da poter subito quantificare i danni e procedere ai necessari aiuti finanziari nei confronti dei Comuni, dei cittadini e delle attività produttive.
In particolare nel Salento il maltempo ha causato smottamenti, crolli, allagamenti di interi Comuni con seri rischi alle persone e con danni quasi ovunque irreversibili per l’agricoltura. E’ quindi urgente che la Regione dichiari lo stato di calamità per poter stanziare contributi in favore delle categorie e dei territori colpiti. “

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × quattro =