“Se qualcuno ancora non aveva capito da che parte stava Adriana Poli Bortone a Lecce, le immagini e le dichiarazioni odierne rese durante il congresso di Io Sud, l’hanno chiarito: sta a sinistra.” Lo dichiara il Consigliere Regionale Pdl, Roberto Marti.

“Non tanto e non solo per la presenza in platea di esponenti dei partiti di sinistra, che in altri tempi si poteva considerare una cortesia politico – istituzionale (ma in questo caso è una presenza stranamente unilaterale) , ma per la violenza con cui la senatrice, eletta con i voti del Pdl, quindi anche con i nostri, continua ad attaccare il Pdl, il Governo Berlusconi e la Giunta comunale di centrodestra guidata da Paolo Perrone.

Ciascuno di noi risponde solo alla propria coscienza ed è quindi libero di rinnegare la propria storia politica, ma sarà difficile per la Poli portare a sinistra anche gli iscritti e gli elettori di Io Sud.

Noi al Comune di Lecce, come altrove, continuiamo a lasciare le porte aperte a tutti coloro che si riconoscono nei valori e nel buongoverno del centrodestra, del Pdl e di Paolo Perrone. Dall’altra parte le acque sono sempre più confuse e crediamo che l’alternativa a cui sta lavorando la Poli con alleanze – minestrone, sia davvero la meno credibile anche perché appare, ancora una volta fondata quasi esclusivamente su una base di livore, odio e personalismi.”