E’ doveroso, credo, un sentito ringraziamento per la lungimiranza dimostrata, da coloro che hanno fatto in modo che la metropolitana di superfice rimanesse immobile ai blocchi di partenza. Sguardo lungo!

Avevano capito con largo anticipo che i prevedibili acquazzoni autunnali avrebbero comportato la chiusura (sine die?) del sottovia.
Inimaginabile quel che sarebbe accaduto con i filobus bloccati agli imbocchi del sottovia allagato.
Che abbiano le famose “palle di cristallo”?

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.