Il Monteroni rivede la luce della vittoria dopo una debug durata per tre turni.
Vittoria meritata ma che i salentini hanno provato con tutti i mezzi a rimettere in discussione nell’ultimo periodo. Grazie anche a una fase finale (ultimi 90 secondi) non tanto  lucida degli ospiti i gialloblù di coach Coco Romano portano a casa la posta in palio.

I primi due quarti, sostanzialmente di studio, fra due squadre che non possono concedersi passi falsi.
I padroni di casa chiamati a riscattare le ultime tre cocenti sconfitte e gli abruzzesi,  reduci dalla risonante vittoria nel derby con il Pescara,  alla ricerca della prima vittoria esterna.
Ne viene fuori una gara giocata punto a punto che vede il Monteroni chiudere al 10° a +4 sul 16 a 12 per poi andare al riposo lungo accusando il ritorno degli ospiti che accorciano e chiudono a – 2 sul progressivo di 32 a 30.
Al rientro in campo i salentini appaiono maggiormente motivati e riescono a concretizzare, finalmente,  la maggiore precisione dalla linea dei sogni e una buona fase difensiva. Piazzano un break decisivo  a cavallo del terzo e quarto periodo (17-0) che li portano al vantaggio massimo di + 16 lunghezze(56-40).

Sembra tutto facile, ma i salentini allentano le redini e gli abruzzesi non si lasciano pregare a provare il tutto per tutto per rientrare in gara.  D’Alessandro e Celenza appaiono i veri trascinatori dei vastesi che cominciano a suonare la carica e a intraprendere una rimonta che si concretizza al 39° quando il tabellone recita 60 a 59.
Imbarazzante appare a questo punto la condizione psicologica dei monteronesi che devono ringraziare la dea bendata per una conclusione sbagliata dalla lunga distanza del play D’Alessandro e la successiva sagra degli errori da sotto (tre consecutivi sotto le plance) che compromettono il ribaltamento del risultato.
Gli ultimi 40 secondi sono caratterizzati dai falli sistematici che portano i salentini in lunetta per i sei punti conclusivi che ne determinano la conquista del risultato.  Vittoria comunque che servirà da buon viatico per affrontare la prossima tornata con maggiore serenità. Appuntamento al Pala Pertini di Trinitapoli per domenica 21 novembre. Salto a due ore 18:00

 

Tabellino

Quarta Caffè MD Discount Nuova Pall. Monteroni    66

Biofox Vasto                                                                  62

MONTERONI:                SABBATINI 17(39’), SARDANO 15(27’), AZAN 13(30’), Durini 7(24’), Paiano 4(10’), MANCA 4(35’), Errico 3(13’), MECCA 3(16’), Signore 0(6’), Spada n.e.. All.: Romano.

BIOFOX VASTO:            D’ALESSANDRO 15(35’), CAMPI 14(36’), Celenza 8(12’), Marinaro 7(15’), BONAIUTO 6(31’), SAMMARTINO 5(28’), MARIANI 5(34’), Di Tizio 2(3’), Desiati 0(6’), Maggio n.e.. All.: Della Godenza.

Note: Arbitri: Di Benedetto di Barletta e Desposati di Casamassima
Parziali: 1°q 16-12, 2°q 32-30(16-18), 3°q 51-40(19-10), Finale 66-62(15-22).
Monteroni Tiri da 2: 9/21(43%), Tiri da 3: 11/27(41%), Tiri Liberi: 15/24(63%), Falli 23.
BioFox VastoTiri da 2: 17/23(74%), Tiri da 3: 4/23(17%), Tiri Liberi: 16/24(67%), Falli 24.

Usciti per 5 Falli: Marinaro (33’: 56-44), Sardano (37’: 60-51), Manca (40’: 62-59) e Sammartino (40’: 63-61). Fallo tecnico: Panchina Vasto (31’: 51-40).

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.