“È il momento della responsabilità. Faccio appello alla forze della maggioranza del Consiglio affinché mettano in atto in tempi brevi le modifiche normative al Piano di rientro sanitario regionale richieste dal Governo nazionale e salvino la sanità pugliese dal dissesto”.

È quanto affermato dal Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, in seguito alla decisione del Ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, di impugnare due norme del Piano di rientro pugliese.
“Non possiamo permetterci – ha sottolineato il capogruppo Udc – di rinunciare a quei 500 milioni che eviterebbero il commissariamento della Sanità e un disastro finanziario per la Regione Puglia. Fino ad oggi come Gruppo Udc, responsabilmente, abbiamo chiesto al Governo nazionale di mettere da parte le questioni politiche e di approvare il Piano di rientro pugliese nell’interesse della Puglia e dei suoi cittadini. Restiamo convinti che quello del governo nazionale sia solo un atteggiamento ostruzionistico e chi dovrebbe difendere la Puglia non muove un dito. Si cerca di danneggiare Vendola e non ci si rende conto che si danneggiano solo i pugliesi. Ma l’alto senso di responsabilità che guida il nostro agire politico – ha concluso Salvatore Negro – ci spinge ad  invitare il governo regionale a non inasprire ulteriormente i toni della battaglia politica che si sta giocando sulla pelle dei cittadini e di accettare le richieste del Governo nazionale”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + 2 =