“Con le parole il presidente Vendola ribadisce la difesa e la valorizzazione della assemblea legislativa quale massima espressione democratica; con i fatti sembra muoversi in tutt’altra direzione se è vero che, in perfetta solitudine, avrebbe dato la disponibilità ad accogliere parte dei rifiuti

campani nelle nostre discariche”. Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, a proposito della possibilità che sul territorio pugliese giungano parte di rifiuti della Campania in base ad un impegno che il Governatore Vendola avrebbe preso con il Governo nella Conferenza delle Regioni la settimana scorsa.
“Sull’argomento – ha sottolineato il capogruppo Udc – il presidente Vendola non avrebbe avuto neanche l’accortezza di consultare neanche gli Enti territoriali, Comuni e Province, che sono in prima linea nella difficile situazione della gestione dei rifiuti. La stampa di oggi riporta il “no” dei sindaci di Canosa, Lizzano, Statte e del Presidente della Provincia di Taranto preoccupati per la situazione che verrebbe a crearsi sul loro territorio se dovessero giungere altre quantità non precisate di rifiuti. Preoccupazioni che condividiamo in pieno”.
“A questo punto – ha concluso Salvatore Negro – il Governatore di Puglia non si meravigli se viene fuori la protesta, considerato che si discute di un argomento delicato ed importante, che potrebbe aggravare il rischio di inquinamento ambientale della nostra Regione. Se vuol fare dell’ascolto e della partecipazione gli elementi cardine della vita politica ora è il momento di dimostrarlo con i fatti”.