“Storia di come l’allievo Vendola ha superato il maestro di sprechi e disastri Bassolino.
Potere dei grandi nomi…. Per “appena” 750mila euro di fondi comunitari promessi dalla Campania di Bassolino niente po’ po’ di meno che ad Elton John, si grida allo scandalo.

Per le decine di milioni di euro, sempre di fondi comunitari, sperperati da Vendola per spettacolini e filmetti molto meno altisonanti, tutto tace.
L’ultima “chicca” in questo senso partorita dalla Giunta Vendola è una Delibera di Giunta (la 2052 DEL 24/09/2010) con cui affida alla fida Apulia Film Commission la realizzazione di un Festival cinematografico di appena 8 giorni, da tenersi solo a Bari dal 22 al 29 gennaio 2011, alla “modica” cifra di 1,3 milioni di euro! Delibera che fa il paio con quella ben più scandalosa dell’ottobre 2008, con cui la Giunta stanziava 6,06 milioni di euro per tre Notti Bianche di concerti e concertini che si tennero a Bari dal 5 al 7 dicembre 2008.
Canale di finanziamento? Sempre la stessa ormai disastrata Misura 4.1.2 – asse IV del PO Fesr 2007 – 2013, quindi Fondi comunitari. Destinati a cosa? Specificatamente a concerti e spettacoli? Assolutamente no, perché quella Misura è destinata a “Infrastrutture, promozione, valorizzazione dell’economia turistica”. Leggasi bene: INFRASTRUTTURE.
A questi due scandalosi “investimenti” si aggiunge quello ancora non quantificabile (perché come sempre non vi è traccia pubblica di costi che comunque chiederemo) che Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo e l’ineffabile Apulia Film Commission, fanno su Be Movie, rassegna culturale e “viaggio” nella cultura omosessuale e transessuale, piccola parte di un più “ampio” progetto dal titolo “Between”, i cui manifesti 6×3 troneggiano per le strade della città di Bari da qualche giorno. In questo caso il costo “dell’investimento” è ancora ignoto, ma nei prossimi giorni provvederemo a chiederlo e a rivelarlo ai pugliesi. Per carità, nulla abbiamo contro spettacoli, film, concerti e non possiamo certo essere contrari a iniziative che promuovono le pari opportunità o la parità di genere. Quel che non è accettabile è che in un momento di grave crisi economica per le famiglie e le imprese pugliesi, Vendola vada dicendo in giro di non poter spendere neanche i fondi europei a causa dei vincoli del Patto di Stabilità, ma continua a trovare il modo di sperperarli in queste manifestazioni. Volendo parlare solo di Notti Bianche e Bifest, si tratta di 7,3 milioni di euro del PO Fesr 2007 – 2013 che potevano essere investiti dalla Regione in infrastrutture destinate al turismo o potevano essere assegnati con regolari procedure di evidenza pubblica alle imprese del settore. Altro che Elton John… l’avevamo sempre detto che in fatto di sprechi e clientele l’allievo Vendola avrebbe superato di molto il maestro Bassolino.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.