Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna commenta la nota diffusa questa mattina dal Ministro per i rapporti con le Regioni, sulle precondizioni per la firma del piano di rientro sanitario, all’indomani della decisione governativa

di impugnare davanti alla Corte Costituzionale altre leggi regionali in materia sanitaria: “Una dichiarazione tardiva, che giunge quando si è consumato l’ennesimo strappo istituzionale. Auspico che l’intervento possa essere letto come un approccio diverso alla vicenda della sanità pugliese e che il ministro Fitto, proprio in quanto pugliese, voglia adoperarsi per porre fine ad una guerra tra le Istituzioni negativa e dannosa, giocata sul terreno sensibile della salute dei nostri corregionali”.