Il Comitato di Valutazione del Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013” ha approvato, nella riunione di oggi, giovedì 11 novembre, 9 nuovi progetti per la realizzazione dei Centri polifunzionali destinati ad immigrati extracomunitari regolari.

L’organismo presieduto dall’Autorità di Gestione, prefetto Nicola Izzo, ha ammesso a finanziamento 4 progetti in Puglia, 4 in Calabria e 1 in Sicilia. Tutti prevedono la nascita di strutture che offriranno servizi di orientamento e formazione per favorire l’accoglienza e l’inserimento culturale e lavorativo degli stranieri regolarmente residenti.

Alcuni progetti prevedono che i Centri polifunzionali vengano realizzati su beni confiscati alla criminalità organizzata. E’ il caso di quelli presentati dal Comune di Brindisi e dal Consorzio di Comuni “Crescere Insieme” (provincia di Vibo Valentia).

Tutti i progetti approvati questa mattina, per uno stanziamento complessivo di 5.854.038,70 euro, rientrano nell’Obiettivo Operativo 2.1, “Migliorare la gestione dell’impatto migratorio”, una delle linee di intervento del Programma a cui sono destinate più risorse finanziarie.  Il PON Sicurezza, di cui è titolare il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, è cofinanziato dall’Unione Europea.

Con i progetti approvati in questa seduta del Comitato di Valutazione salgono complessivamente a 156 quelli ammessi a finanziamento nell’ambito della programmazione 2007-2013.

Per maggiori informazioni www.sicurezzasud.it

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − sei =