“Il nostro voto a Pugliapromozione non poteva che essere contrario: la Giunta mette su l’ennesimo carrozzone, peraltro abolendo le Apt e centralizzando le risorse e le iniziative turistiche. Solo grazie ai nostri emendamenti si è evitato che il Comitato tecnico costasse fiumi di soldi ai cittadini pugliesi”.

Lo dichiara il capogruppo del Pdl Rocco Palese a nome di tutto il gruppo del Pdl.
“Chiedendo che il comitato sia consultivo – spiega Palese – abbiamo evitato che i sei direttori provinciali dei Pugliapromozione avessero di fatto anche sei vicedirettori e, proprio perché il Comitato sarà solo consultivo, ai suoi componenti spetteranno non delle indennità, ma solo i rimborsi spese.
Ciò naturalmente non è bastato per convincerci della bontà di una legge che troviamo inutile e deleteria. Inutile perché non è certo cambiando nome all’Aret e abolendo le Apt che si dà impulso ad una seria politica turistica che fino ad oggi ha visto solo sperperare fiumi di soldi tra fondi comunitari, statali e regionali; deleteria perché centralizzare le risorse e le iniziative non farà altro che dare alla Giunta Vendola tutti i poteri di decidere se, come e dove indirizzare quelle risorse e il dubbio è che saranno sempre più indirizzate non verso iniziative di sostegno dell’industria e dell’economia turistica della Puglia, ma finanzieranno sempre più eventi utili solo all’autropromozione di Vendola e della Giunta regionale con ritorno zero per il settore turistico e ritorno mille per la cattiva politica”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.