“Ci vediamo costretti a tornare sulla questione della “porcata” della convenzione tra il Comune di Lecce e quello di Ortelle per l’assunzione dei Vigili Urbani, vista la faccia tosta dimostrata dall’Amministrazione del comune capoluogo nel replicare su una vicenda sulla quale avrebbero fatto meglio a tacere.” Replica così l’on. Antonio Rotundo

“I giovani disoccupati leccesi sappiano infatti che l’assunzione dei Vigili urbani della Città di Lecce avverrà attingendo dalle graduatorie di un concorso del Comune di Ortelle, la cui Commissione è presieduta dall’attuale Comandante dei Vigili Urbani di Lecce, Col. Donato Zacheo, e vede tra i suoi componenti un membro del Gabinetto personale del Sindaco Perrone, il Prof. Francesco Natale, e trattandosi di un concorso per soli esami, non per titoli, tutto è affidato alla valutazione effettuata dalla Commissione.
Motivo in più per confermare la nostra richiesta di revocare la delibera e di indire un proprio concorso di vigili urbani, per restituire ai nostri giovani la speranza di un posto di lavoro.”