Per rubarle la borsetta, hanno scaraventato per terra un’anziana, fratturandole il femore. I due aggressori, tuttavia, sono stati rintracciati ed arrestati. Dovranno rispondere di rapina, lesioni aggravate, ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere, una 48enne

di San Donato, residente a Caprarica di Lecce, ed un marocchino 30enne, rintracciati ed arrestati dagli agenti della squadra mobile di Rimini. I due, alcuni giorni fa, avevano rapinato una 71enne, appena uscita da un supermercato nel centro della città romagnola. Dopo averla afferrata per il collo, la leccese ed il complice hanno scaraventato per terra l’anziana che, nel disperato tentativo di difendersi, ha morso e graffiato ad una mano il nordafricano. Un tentativo risultato però inutile.

I due rapinatori, ottenuti portafogli e cellulare, hanno poi fatto perdere le tracce. La violenta aggressione, tuttavia, non è passata inosservata. Un testimone, assistendo alla scena, ha poi contattato le forze dell’ordine, fornendo loro una dettagliata descrizione dei due rapinatori.

Gli agenti hanno così avviato le ricerche, indirizzate sin da subito nei loro confronti, poiché già fermati per un controllo la sera precedente. Rintracciata presso la stazione ferroviaria di Rimini, la 48enne leccese, che indossava gli stessi abiti usati durante la rapina, è stata trovata in possesso di 490 euro, rubati da un’auto in sosta, nonché di un coltello e di un cacciavite.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × uno =