Ritorna anche quest’anno il progetto “La Scuola a Teatro”, un iniziativa giunta alla sua sedicesima edizione, realizzata della Compagnia di danza “Balletto del Sud”, e rivolta agli studenti delle scuole elementari, medie inferiori e superiori.

Il progetto, in collaborazione con la Fondazione ICO Tito Schipa, la Provincia di Lecce e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ha come obiettivo quello di avvicinare i ragazzi alla cultura del balletto e della musica, quello di creare nelle nuove generazioni un interesse crescente verso il teatro visto come luogo magico, uno spazio dove acquisire informazioni, contenuti e stimoli per una crescita all’insegna della cultura e del sapere. Nelle mattine dei giorni 16, 17 e 18 dicembre 2010 il Teatro Politeama Greco di Lecce ospiterà per l’occasione il “Romeo e Giulietta” con le coreografie di Fredy Franzutti,su musiche di Sergeij Prokofiev, eseguite dall’orchestra “Tito Schipa” diretta dal maestro Marcello Panni. Le scenografie sono di Francesco Palma. Gli studenti avranno dunque l’opportunità di ammirare artisti di valore internazionale e trasformare l’esperienza e l’emozione di uno spettacolo teatrale, in un interesse e un coinvolgimento crescente.
“Da sedici anni proponiamo alle scolaresche spettacoli di qualità con titoli tratti dalla tradizione romantica” spiega il coreografo Franzutti, fondatore della Compagnia “lavoriamo nella certezza che una prima esperienza positiva possa diventare in futuro un’abitudine. Ci proponiamo di formare un pubblico che potrà scegliere il teatro come luogo culturale, uno spazio dove assimilare messaggi per una sana crescita dell’individuo. Da anni già vediamo i positivi risultati del nostro lavoro: un pubblico sempre più numeroso assiste agli spettacoli di balletto, molti di questi sono persone che ricordano di aver visto il loro primo spettacolo quando andavano a scuola. Sono stati, infatti, oltre 3000 gli spettatori delle passate edizioni”.
Romeo e Giulietta, la tragedia di William Shakespeare tra le più famose e rappresentate, è una delle storie d’amore più popolari, e il coreografo Fredy Franzutti, sempre deciso e appassionato nell’affrontare i grossi calibri della letteratura ballettistica, ha voluto ancora una volta emozionare, creando un aggancio tra il dramma Shakesperiano e i tempi di Prokofiev, con uno spettacolo metafisico, dove antico e moderno s’incontrano. Nuove scene e nuovi passi, un apparato scenografico ricchissimo. Le ambientazioni, di ispirazione rinascimentale, rielaborano i luoghi della vicenda che si identificano nei momenti necessari allo svolgimento della storia: una piazza, il balcone, la camera da letto, la sala della festa, la tomba. Ma il talentuoso coreografo ha costruito uno spettacolo che indaga nelle avanguardie eclettiche del primo ‘900. Lo spettacolo sarà presentato nello stesso teatro nei giorni 17 e 18 dicembre alle ore 21,00 e il 19 dicembre alle ore 18.00 per poi affrontare la tournée nazionale.

Le scuole interessate a partecipare possono contattare gli uffici del Balletto del Sud al numero 0832.453556.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + diciotto =