“Sul Piano di rientro sanitario siamo ancora in attesa ma sto firmando una ulteriore lettera ai ministri Tremonti, Fazio e Fitto sperando che nessun ministro del governo in carica voglia assumersi la responsabilita’ di portare la Puglia verso un esito drammatico”.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. “Ripeto una litania: i tavoli tecnici hanno completato il loro percorso, la politica e il governo non danno segni di vita. Da parte di qualcuno abbiamo avuto attenzione ed ascolto ma resta che ci sono – ha spiegato Vendola – i ministri che devono mettere la firma”. ”Ho atteso un segnale, un’indicazione ma non e’ arrivato niente ed ora – ha detto Vendola – io mi rivolgo a loro, ripetendo che la Puglia e’ pronta a fare sacrifici pesanti quali quelli che i tavoli tecnici hanno considerato sufficienti per guadagnare il Piano di rientro”. ”E se non ci fosse la firma dei Ministri il piano non potrebbe partire e non partendo in pochi mesi la Puglia andrebbe al macello perche’ – ha spiegato Vendola – avremmo una lievitazione sui tagli della sanita’ e il blocco di tutte le spese non obbligatorie per la Regione. Un quadro di catastrofe per la Puglia e spero che nessun ministro voglia assumersi la responsabilita’ di portarci verso un esito cosi’ drammatico”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.