Ennesimo sbarco sulle coste salentini. Ventuno iracheni di etnia curda sono stati bloccati questa notte al largo del capo di Santa Maria di Leuca, a tre miglia al largo di Torre San Giovanni, su un trimarano che a motore dirigeva verso la costa. L’operazione e’ stata condotta dalla squadriglia aeronavale della guardia di finanza.

I due scafisti, di nazionalita’ turca, sono stati arrestati. I clandestini sono stati trasferiti al centro di prima accoglienza di Otranto per le procedure di identificazione. Il controllo a bordo del natante, lungo 11 metri e mezzo e battente bandiera statunitense, e’ stato fatto dopo le risposte evasive date alle interrogazioni via radio e dopo che i finanzieri avevano notato la bassa linea di galleggiamento del trimarano.

L’imbarcazione è stata scortata dai Finanzieri fino al porto di Gallipoli ed i due trafficanti di esseri umani sono stati tratti in arresto e condotti presso il carcere leccese di Borgo San Nicola.

Ai 21 cittadini extracomunitari, sono state prestate le necessarie cure sanitarie e rifocillati dalle Fiamme Gialle. Sono in corso di svolgimento, da parte dei Finanzieri, in collaborazione con le altre Forze di Polizia, le conseguenti rituali procedure di identificazione.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.