La Giunta comunale ha approvato questa mattina il progetto per la messa in sicurezza del sottopasso di viale Leopardi recependo le prescrizioni dei consulenti tecnici della Procura. Lo stesso sarà inviato domattina agli organi della magistratura per ottenere il parere favorevole e quindi il via libera ai lavori.

In sostanza, oggi il progetto prevede, tra le altre cose, due videocamere installate agli imbocchi del sottopasso e collegate continuamente con il Comando di Polizia Municipale, quattro sensori che rilevano il livello dell’acqua e fanno scattare l’allarme quando si superano gli 8 centimetri, un sostegno per le segnalazioni agli automobilisti a circa 50 metri dagli imbocchi e un gruppo statico di continuità per alimentare tutta la struttura.
“Riteniamo di aver adeguato pienamente il progetto originario alle indicazioni del Pm – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti – modificandolo nella direzione di una maggiore sicurezza. Auspichiamo un positivo riscontro da parte degli organi della magistratura, che si sono dimostrati solerti e ampiamente collaborativi su questa delicata vicenda. Successivamente potremo finalmente procedere con i lavori, rendendo il sottopasso completamente sicuro ed eliminando nel più breve tempo possibile i disagi di automobilisti, residenti e commercianti della zona”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 5 =