Il Comune di Specchia comunica che nella mattinata di Lunedì 8 Novembre, alle ore 10.00, la trasmissione televisiva “Borghi d’Italia”, in onda sull’emittente nazionale TV 2000, dedicherà una puntata alla cittadina salentina, con replica Domenica 14 Novembre alle ore 13.30. TV 2000 è visibile sul digitale terrestre all’interno del multiplex Rai – Canale 20, sul satellite al canale 801 SKY e anche in streaming sul sito internet www.tv2000.it.

Una trasmissione, curata da Mario Placidini, della durata di 26 minuti, realizzata in loco con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Specchia e dell’Associazione Culturale Sportiva e del Gruppo Giovanile “Eugenia Ravasco” ONLUS, andrà a evidenziare la storia, l’arte e le tradizioni di Specchia, uno dei “Borghi più Belli d’Italia”, riunite in Piazza del Popolo e nelle caratteristiche stradine del centro storico. Attori principali saranno il borgo, le parole vive della gente, il dialetto, le chiese, i palazzi, i colori, i sapori, insomma la simpatia, la vivacità, l’autenticità della cittadina salentina, un viaggio sul territorio con lo sguardo rivolto alle persone, all’ambiente, al paesaggio al folklore che renderanno Specchia protagonista.

Diversi coloro che faranno da “cicerone” per far conoscere ai telespettatori le bellezze di Specchia, il suo artigianato tipico, le peculiarità del territorio e la sua gustosa gastronomia, a cominciare da Antonio Biasco, Sindaco di Specchia che illustrerà le caratteristiche del borgo e del gonfalone di Specchia, da Giampiero Pizza, Assessore alla Cultura, che descriverà e racconterà le manifestazioni e gli eventi più importanti del borgo, mentre Don Stefano Ancora, Parroco di Specchia, presenterà la Chiesa Matrice, dedicata alla Presentazione della Beata Vergine Maria e S. Nicola da Myra, Patrono della cittadina. Lo storico locale, Antonio Penna racconterà le origini storiche di Specchia, mentre Massimo Rota, gestore di “Borgo Cardigliano”, presenterà la struttura turistico – ricettiva di proprietà comunale e Massimo Indino, esperto di gastronomia salentina, presenterà i piatti e i prodotti tipici dell’arte dolciaria del borgo proposti dai sette ristoranti e dalle pasticcerie locali, concluderà Tommaso Fiorentino che in dialetto inviterà i telespettatori a visitare Specchia.

Durante “Borghi d’Italia”, che avrà come sottofondo anche le note musicali degli Agorà – Canti Antichi, gruppo folk locale, e del Concerto Bandistico Città di Specchia “Don Tonino Bello, l’obiettivo della telecamera, curato da Massimiliano Tomassoni, operatore, con l’ausilio di Mattia Minasi, specializzato di ripresa, si soffermerà sul  frantoio ipogeo Scupola, sugli oggetti utilizzati anticamente dai contadini locali come i “talari” e i “cannizzi”. Sarà possibile vedere i giochi che gli specchiesi una volta praticavano per strada, insieme ai colori dei quadri degli artisti locali e soprattutto le tipiche lavorazioni artigianali: del tombolo e del ricamo e “filet”, del giunco,della ceramica artistica, del rame, della pietra leccese, del legno d’ulivo e della pasta fresca tipica.

“Borghi d’Italia” è un viaggio sul territorio con lo sguardo rivolto alle persone, all’ambiente, al paesaggio e al folklore, con i borghi visti come comunità e traino umile, ma forte, di un intero territorio; il tutto, dal vivo, a sorpresa, senza finzione, in modo da aggiungere freschezza e schiettezza alle nostre testimonianze. “Borghi d’Italia” presenta allo spettatore “la verità” dei paesaggi italiani, di un ambiente depositario di una storia millenaria, intrisa di cultura e di spiritualità. Vengono valorizzate le cose comuni e le specifiche identità, alle radici di quel crogiuolo di etnie, culture, storie, tradizioni che hanno costituito il Paese che vanta il patrimonio artistico più rilevante del pianeta. In ogni puntata è la gente del posto ad avere voce in capitolo, una voce del popolo che narra l’amore per il luogo natale, con il commento e le immagini catturate da tante angolazioni, dal campo lungo al particolare, e senza avere fretta, perché i borghi del “Bel Paese” vanno gustati non solo con gli occhi, ma anche con il cuore.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 1 =