Giovedì 25 novembre alle ore 19:00, presso Palazzo Ferrari (Parabita), si terrà la presentazione ufficiale del bando Start Up della Regione Puglia, organizzato dal Partito Democratico di Parabita. All’incontro parteciperanno Loredana Capone ,Vicepresidente della Regione Puglia e Stefano Prete, segretario PD Parabita. Tutti i dettagli e le procedure per la richiesta dei benefici saranno illustrati da un esperto tecnico. L’incontro sarà moderato da Marco Cataldo,consigliere comunale Bene Comune

Obiettivo del bando Startup è agevolare la nascita di nuove imprese promosse da alcune categorie di persone svantaggiate. Per partecipare a Start Up, un’impresa al momento della presentazione della domanda deve essere in possesso di poche caratteristiche. l’impresa deve essere costituita da meno di 6 mesi ed inattiva, cioè non aver emesso fatture o percepito corrispettivi, oppure non deve essere ancora costituita, oppure deve essersi costituita nell’ambito dell’iniziativa “Principi Attivi” edizione 2008; l’impresa deve costituirsi in una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società cooperativa con meno di 9 soci, società in nome collettivo, società accomandita semplice, società responsabilità limitata e società a responsabilità limitata con socio unico; l’impresa deve essere composta per almeno la maggioranza, sia del capitale che dei soci, da soggetti definiti “svantaggiati” dai regolamenti comunitari e quindi destinatari di misure di particolare sostegno ovvero: giovani con età tra 18 anni e 25 anni; persone di età tra 26 anni e 35 anni che non siano stati dipendenti regolarmente assunti per un periodo superiore a 6 mesi; persone fino a 35 anni di età che nell’ultimo biennio, a partire dalla data di presentazione della domanda, abbiano completato percorsi formativi, coerenti con l’attività imprenditoriale da intraprendere, finanziati e/o autorizzati dal sistema pubblico della formazione professionale; persone di età tra 45 anni e 55 anni prive di un posto di lavoro o dipendenti di imprese in liquidazione o soggette a procedura concorsuale; persone senza lavoro per 12 dei 16 mesi precedenti; donne di età superiore a 18 anni.