“La vicenda della statale 275 Maglie – Leuca, trasformata ad arte da qualcuno in uno sceneggiato a puntate, speriamo che arrivi presto ai titoli di coda e che finalmente il Sud Salento possa beneficiare di una via di grande comunicazione degna dei tempi.”

Lo afferma l’europarlamentare Raffaele Baldassarre.
“Al di la degli aspetti squisitamente giuridici e di ogni eventuale appendice giudiziaria, l’opera pubblica così tanto attesa, va portata a compimento. Non esiste alcun ragionevole dubbio sulla necessità strategica di tale arteria e chi crede di dover portare a “Trani”, come si dice in questi casi con lessico popolare, tutta la faccenda non fa certo un favore al Salento, anzi lo condanna, dichiarando guerra al territorio del Capo di Leuca.
Il rischio lo conosciamo bene e sappiamo che l’obiettivo di molti è proprio quello di far saltare l’impianto nel suo complesso. Noi diciamo che la strada va fatta comunque e subito, con un miglio in più o in meno, restituendo dignità ad un territorio emarginato e depredato anche dell’ultima speranza se gli ostacoli posti in chiave giudiziaria dovessero avere fortuna.
Chi è specializzato a mettere bastoni tra i raggi della bicicletta già instabile sulla quale si muove l’economia del Salento dovrà fare i conti col giudizio pesante dei cittadini che hanno perfettamente capito da che parte sta il bene per il Salento. Che siano Vendola e la Capone a dire, al netto dei ricorsi giudiziari, che il Sud Salento deve rimanere ancora più lontano di quanto non lo sia già dalla loro Puglia. Che il Capo di Leuca non meriti nulla di meglio di un perenne stop and go.
Non sarà l’ultimo km a bloccare il bisogno e il sogno di una popolazione. Che merita un futuro più degno e amministratori più seri e responsabili, impegnati a valorizzare le periferie del loro impero, ritagliandosi qualche minuto nella fitta agenda dei loro impegni provvisti di carriera e successi politici personali.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 + 5 =