Nella serata di ieri i Carabinieri di Taviano, nel corso di controlli amministrativi ad esercizi pubblici, riscontravano che presso un centro scommesse, di proprietà di uomo di Racale, erano installate 5 apparecchiature da intrattenimento illegali che, benché collegate telematicamente ai Monopoli di Stato

erano prive della relativa autorizzazione.
Nello specifico, una apparecchiatura risultava completamente priva di nulla osta mentre, le restanti quattro, risultavano con autorizzazione non conforme alla tipologia di apparecchiatura di intrattenimento.
Le 5 apparecchiature venivano sottoposte a sequestro amministrativo ai sensi dell’art.110 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza e nella circostanza l’esercente e la ditta noleggiatrice delle apparecchiature di Felline di Alliste venivano contravvenzionati per complessivi euro 20.000.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.