L’On. Bellanova scrive al Prefetto di Lecce  Mario Tafaro e al Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, con la richiesta di convocazione di un incontro istituzionale per i lavoratori TAC. Lo scenario che si sta profilando per tutti i lavoratori del comparto Tessile, Abbigliamento e Calzaturiero del territorio salentino è molto preoccupante

 Nel corso di questi mesi si sono svolti diversi incontri territoriali alla presenza dei livelli istituzionali, delle OO.SS e dei rappresentanti aziendali, nel corso dei quali è stata ribadita più volte la necessità di salvaguardare i livelli occupazionali che sono impiegati nel comparto. “Duole dirlo, scrive Bellanova, ma a tutt’oggi, purtroppo, sembrerebbe che al di là delle intenzioni e degli annunci di proroga in merito agli ammortizzatori sociali nulla sia stato affrontato e casomai risolto sui tavoli ministeriali e regionali con la drammatica conseguenza che queste persone, oramai in scadenza per ciò che concerne la tutela degli ammortizzatori sociali, ben presto rischiano di fatto di trovarsi fuori dal sistema produttivo.
Quello che amaramente emerge è che ogni soluzione prospettata per risollevare il comparto sia nei fatti svanita e che, almeno a breve termine, per questi lavoratori non ci sia uno spiraglio effettivo di ricollocazione.
Nell’ambito del famoso Accordo di Programma, sottoscritto nell’aprile 2008, oggi pare non vi sia alcuna certezza poiché le imprese individuate per un’eventuale ricollocazione occupazionale nei fatti non hanno dato seguito ad una effettiva programmazione degli interventi”.
L’intero territorio impiegato in aziende quali Adelchi, Filanto, Romano e relativo indotto soffre delle incertezze e in questi giorni sui media si susseguono gli appelli da parte dei lavoratori che oramai disperati per il proprio futuro rivolgono un sollecito a tutta la classe politica affinché si intervenga concretamente.
Questo appello ha spinto l’On. Bellanova a chiedere la convocazione di un incontro istituzionale per discutere in merito, certa che la sua richiesta non sarà inascoltata

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + 8 =