“E’ chiaro che il collega Losappio non si rassegna al fatto che il Governo Berlusconi stia pensando al Mezzogiorno e alla Puglia più e meglio del Governo Vendola”. Lo sostiene in una nota il consigliere regionale del Pdl, Roberto Marti, che agguinge: “Chi nega i fondi alle Province

e alle aziende di Trasporto Pubblico Locale è la Regione Puglia e lo sa bene l’assessore Minervini nelle cui stanze in questi giorni decine di dirigenti di queste aziende vanno inutilmente a chiedere che gli vengano dati i soldi dalla Regione. Così come, se le Province con in testa quella di Lecce, ricorrono alla giustizia amministrativa per far valere il proprio diritto ad ottenere gli stanziamenti dalla Regione, è chiaro che c’è un problema.
“Mentre la Giunta Vendola (unica in Italia) ha sforato il Patto di Stabilità nel 2009 per finanziare sprechi e sperperi elettorali, e quindi non ha più un euro da spendere – sottolinea l’esponete Pdl – il Governo Berlusconi, nonostante la grave crisi economica internazionale, ha stanziato 361 milioni di euro per l’acquisto di nuovo materiale rotabile nel trasporto pubblico locale del Sud e il Cipe ha stanziato ulteriori 29 milioni di euro per le sole ferrovie sud est”.
“Losappio  – conclude Marti – si rassegni e chieda a Vendola e Minervini perchè si ostinano a negare i soldi alle Province e alle aziende. Noi abbiamo un’idea: vogliono far aumentare le tariffe per poi incolpare l’incolpevole Governo nazionale”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci + 16 =