Il “mito” delle terme resiste ancora attualmente. Particolarmente per una ragione: sono una realtà ben precisa basata su basi antichissime.

Anche le origini del Bacino delle Terme Euganee, rinomati i centri di Abano e Montegrotto, nel Veneto si perdono nei tempi: prima i greci e poi i romani le avevano elette come loro luogo di cura e divertimento.

Testimonianze delle antiche Terme Romane sono state portate alla luce da scavi archeologici. Durante i secoli furono apprezzate anche da sovrani, statisti, sportivi notissimi ed artisti, che hanno trovato alle Terme Euganee signorilità ed efficienza, in una lunga tradizione di cure ed ospitalità.

Esse devono il loro nome secolare ed indiscutibile successo all’efficacia delle cure che si effettuano. La più importante è la fangoterapia. Nella zona termale euganea  sorgono numerosi alberghi, ognuno di cui ha un proprio stabilimento termale con piscine  coperte o scoperte  di acqua caldissima ed un reparto cure. L’acqua derivante dai bacini incontaminati delle Prealpi, penetra nel sottosuolo vulcanico e risale molto lentamente in superficie surriscaldata  fino a 87°  ed arricchita da sostanze che rendono uniche e benefiche le sue peculiarità. Quest’acqua  salso-bromo-iodica  è  fondamentale  per la preparazione del fango termale la cui “maturazione” avviene in tipici bacini dove si trasforma in un materiale attivo, pronto per la sua salutare applicazione. Studi clinici hanno potuto verificare la validità delle proprietà terapeutiche  dei fanghi delle Terme Euganee nel trattamento delle patologie reumatiche, ortopediche, fisiatriche, ma anche nel risolvere il problema quotidiano dello stress.
Ogni seduta di fangoterapia, per avere benefici, comporta quattro momenti distinti: il fango, il bagno in acqua termale, la reazione sudorale ed il massaggio la cui azione tonificante agisce sul sistema muscolare e nervoso, con elevato beneficio per il nostro corpo.

Il “soggiorno-cura” può essere completato da altri servizi quali grotta-sauna, inalazioni, irrigazioni, massaggi curativi e dimagranti, ginnastica rieducativi, trattamenti estetici, il tutto sotto stretta sorveglianza del personale specializzato.

Le terapie delle Terme Euganee, particolarmente, affiancano e rafforzano gli effetti della medicina riabilitativa e fisiocinesiterapia e sono apprezzate sia dai grandi campioni sportivi che da chi ama essere in forma. Ma esse non sono solo sinonimo di cure termali, ma anche di benessere, relax e occasioni di svago per il tempo libero. A piedi, a cavallo, in bicicletta, sono tanti i modi di conoscere le bellezze di Abano, Montegrotto, Galzignano, Battaglia e dintorni, per godere dell’incantevole paesaggio e delle prelibatezze di una invitante cucina casalinga. E poi esse, si trovano esattamente a 10 km. Dalla Cappella di Giotto e Basilica di S. Antonio da Padova, a 12 km. Dalla casa del Tetrarca ad Arquà, a 40 km. Da Piazza S. Marco a Venezia, ad un’ora dall’Arena di Verona e dal lago di Garda, a due ore da Cortina d’Ampezzo… le occasioni di divertimento sono innumerevoli!

In autunno la cucina si arricchisce dei prodotti del sottobosco adoperati per la farcitura  di piatti a base di funghi, selvaggina o per dolci tradizionali  come il dolce di castagne o i “sugoli” (dolce di mosto). Tutto ciò accompagnato dai rinomati vini dei Colli Euganei, decantati già da Petrarca e Ruzante ed attualmente protetti dal marchio DOC.

Insomma, da oltre duemila anni le Terme Euganee, sono il luogo ideale per ritrovare equilibrio, benessere e bellezza!

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 − 3 =