Una legge regionale per sostenere le Associazioni Combattentistiche, d’Arma e delle Forze dell’Ordine. È quella presentata, nei giorni scorsi, dal consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero e sottoscritta anche dai consiglieri regionali, Nicola Canonico e Giacomo Olivieri.

Una proposta concreta, che arriva in contemporanea con le celebrazioni ufficiali del 4 novembre, giornata dedicata alle Forze Armate e alla commemorazione dei nostri caduti.
Un impegno, quello delle Forze Armate, che s’intreccia con il lavoro delle Associazioni Combattentistiche, d’Arma e delle Forze dell’Ordine, che assume un valore non solo commemorativo e culturale, ma anche sociale e pedagogico. Da qui la necessità, come articolato nella proposta della legge di Buccoliero, di sostenere a 360° l’attività di tali associazioni.
“Le Associazioni Combattentistiche, d’Arma e delle Forze dell’Ordine – ha dichiarato Buccoliero – svolgono, da sempre, un ruolo di carattere sociale, culturale ed educativo, che guarda con attenzione all’intera comunità civile, con particolare riferimento alle nuove generazioni, vera forza propulsiva del nostro domani. Quella cultura della legalità e della sicurezza, di cui tanto si parla, diviene un percorso di impegno quotidiano se, accanto al ruolo fondamentale delle famiglie e della scuola, viene affiancato il contributo sostanziale di quei volontari che, attraverso il loro impegno di vita, testimoniano nei fatti la cultura della legalità e del rispetto dell’altro, realizzando una sicurezza realmente partecipata e condivisa. Per questa ragione, far sì che la Regione Puglia sostenga e valorizzi, attraverso delle apposite norme, la meritoria attività di tali associazioni, rappresenta un punto a favore della crescita civile e democratica di tutto il territorio, non attraverso semplici parole, ma con gesti concreti ed efficaci. Mai come oggi, in una società che perde con facilità i punti di riferimento essenziali al suo futuro, sostenere l’attività meritoria delle associazione combattentistiche, d’arma e delle forze dell’ordine significa sponsorizzare, a 360°, la cultura della legalità, dimostrando come la sicurezza possa essere rafforzata attraverso il prezioso contributo civico di ognuno di noi.
Un obiettivo a cui guardano le quotidiane azioni di intervento delle associazioni in questioni, che puntano anche, attraverso apposite iniziative, a favorire la diffusione della memoria storica e culturale del nostro Paese.
Un impegno corale – ha concluso Buccoliero – che deve necessariamente vedere, in primo piano, la Regione Puglia”.
Un impegno che il consigliere Buccoliero ha ufficializzato anche nel corso delle cerimonie commemorative che, nella mattinata di sabato, si sono svolte a Campi Salentina e a Novoli per celebrare la festa del 4 novembre.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 − due =