“Le crisi hanno momenti di esplicazione differenti, le crisi si esprimono sia in piazza che nelle istituzioni, il dato politico importante e’ che e’ finito il centrodestra, e’ finita la lunga stagione berlusconiana e questo governo non ha piu’ una maggioranza”.

 

Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Puglia e leader di Sinistra, Ecologia, Liberta’ Nichi Vendola commentando l’iniziativa di Futuro e Liberta’. “Gianfranco Fini ha cantato il de profundis non solo a questo governo ma a un prototipo politico quale e’ il populista Berlusconi – ha aggiunto Vendola – lo ha descritto con toni abbastanza virulenti, lo ha colpito nella sua essenza e quella platea segna un fatto nuovo nella politica italiana: la nascita di una destra antiberlusconiana.

”Quello che bisogna fare ora, ovviamente, e’ evitare che si incancrenisca il quadro politico” e ”che la crisi politica del centrodestra sia pagata dal Paese che sta gia’ soffrendo in una maniera abbastanza spaventosa: si faccia subito un governo di scopo. Si cambi il sistema elettorale e poi – ha sottolineato – si torni alle urne e si dica ai cittadini se e’ o no il momento di voltar pagina”. ”Si modifichino le regole del sistema elettorale si corregga quella estorsione che rende il nostro sistema elettorale offensivo nei confronti dei principi democratici e incapace di garantire la governabilita”’.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 7 =