Venerdì 26 novembre, alle 18, presso il foyer del Teatro Politeama Greco di Lecce, appuntamento con “Maledetto non più. La rinascita di Giulio Cesare Vanini”.

L’evento rientra dell’ambito di “Salento d’Inverno”, Rassegna di Musica, Teatro, Danza, Arte e Letteratura della Provincia di Lecce, in programma da novembre 2010 a marzo 2011 ed è organizzato dall’assessorato provinciale alla Cultura e dal Parco Letterario “Finibus Terrae”, in collaborazione con il Corso di Laurea in Filosofia dell’Università del Salento, la Collana di filosofia “Il Pensiero Occidentale” (Bompiani) e la Fondazione Arnone – Bellavite Pellegrini di Milano – Centre for Science, Philosophy and Language Research.

La manifestazione vuole essere un omaggio al filosofo nato a Taurisano nel 1585 e giustiziato a Tolosa nel 1619, ma anche alla cinquantennale tradizione storiografica salentina sulla sua figura e sulla sua opera, culminata nella recente pubblicazione, presso la prestigiosa collana di filosofia “Il Pensiero Occidentale” (Bompiani), del volume “Giulio Cesare Vanini. Tutte le opere”, curato dagli studiosi salentini Francesco Paolo Raimondi e Mario Carparelli, pubblicazione avvenuta con il patrocinio della Provincia di Lecce.

Alla manifestazione, oltre agli autori, saranno presenti Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Domenico Laforgia, rettore dell’Università del Salento, Simona Manca, assessore provinciale alla Cultura, Domenico Fazio, presidente del Corso di Laurea in Filosofia dell’Università del Salento e lo studioso vaniniano Jean Pierre Cavaillé, École des Hautes Études en Sciences Sociales – Paris. A moderare i lavori il giornalista Danilo Lupo.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 − 1 =