Torna nel sud Salento, il Galà Pugilistico “Città di Ugento”, giunto alla sua terza edizione e in programma il prossimo 30 dicembre (a partire dalle ore 20,00), presso il PalaOzan “Tiziano Manni”. L’evento, è organizzato – sotto l’egida della Federazione Pugilistica Italiana

(Fpi) – dalla Beboxe di Copertino (Le), in collaborazione con l’As “Eventi & Sport” di Ugento e dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e allo Sport di Ugento; la manifestazione, inoltre, ha ricevuto il patrocinio del Coni, Comitato Provinciale di Lecce e il fattivo supporto di numerosi sponsor, grazie ai quali sarà possibile regalare al pubblico salentino un antivigilia di Capodanno all’insegna della boxe.
Il match-clou della serata, vedrà salire sul ring allestito presso l’impianto ugentino, il professionista 29enne – Massimo Leggero – di Copertino, Emanuele Leo, 5 (KO 3)+0+0; l’atleta della scuderia “Opi 2000” di Salvatore Cherchi, affronterà – nel suo sesto match professionistico – il 26enne lituano, Remigijus Ziausys, il quale vanta un’interessante esperienza internazionale, impreziosita da quarantacinque incontri disputati 12 (KO 6)+30 (KO 1)+3.
Ancora da definire nei dettagli invece, i match sottoclou, in cui saranno protagonisti anche i pugili dilettanti della Beboxe.
«Stiamo continuando a lavorare per allestire nel migliore dei modi il prossimo evento, che chiuderà di fatto un 2010 per noi molto entusiasmante – commenta il tecnico della Beboxe Francesco Stifani – Dopo aver ospitato numerosi eventi prestigiosi, come ad esempio il IV Torneo Nazionale Guanto d’Oro d’Italia “Boxeur des Rues” Trofeo “Aldo Garofalo”, abbiamo conseguito diversi risultati importanti soprattutto con i miei atleti, anche se brucia ancora l’amarezza di non aver potuto cogliere una meritata medaglia d’oro con Andrea Manco (kg 75), durante le Fasi Finali dei Campionati Italiani Youth 2010. Proprio per Manco, dovremo valutare nei prossimi giorni le condizioni della mano destra, ancora non del tutto recuperata e quindi la sua presenza ad Ugento, non è ancora confermata. In questi giorni, peraltro, è giunta per Manco, la convocazione in nazionale per il prossimo mese di gennaio ma, qualora le sue condizioni non dovessero garantire l’integrità del ragazzo, saremo costretti a rimandare la presenza al raduno di Assisi (Pg). Confermata invece la presenza del plurititolato ugentino Giuseppe Carafa (Junior kg 54) e quelle di Vincenzo Argano (Youth kg 91), Andrea Calcagnile (Junior kg 57), Angelo Perrone (Junior kg48), mentre resta in sospeso la partecipazione dell’altro beboxiano, Luca Mazzotta (Youth kg 57). Nel programma dei sette match sottoclou, dovrebbero salire sul ring, anche alcuni atleti della Boxe Iaia di Brindisi tra i quali anche il leccese Antonio Santoro (Elite I Serie), recentemente protagonista alle Finali degli “88esimi Campionati Italiani Assoluti Maschili”. Per quanto riguarda a Leo, crediamo di aver individuato un avversario che darà certamente del filo da torcere, quindi inevitabilmente il pubblico potrà assistere ad un finale davvero emozionante. Con Leo, nei prossimi giorni lavoreremo con maggiore intensità, cercando di effettuare una preparazione certosina, anche tenendo in considerazione le caratteristiche del lituano. Infine – conclude Stifani – ringrazio tutte le persone che continuano a sostenerci ma soprattutto un personale ringraziamento deve essere rivolto a Salvatore Carafà, oramai per me una figura molto importante e vero punto di riferimento. Carafa peraltro, continua a dimostrare di essere un valido organizzatore di eventi pugilistici e il Salento dovrebbe avere diverse persone che si prodigano come lui nella promozione di questo sport, così come Attilio Caputo, del gruppo “Caroli Hotels”, il quale continua a manifestare nei confronti dello sport, in tutte le sue espressioni una sensibilità e disponibilità decisamente disarmante».

CONDIVIDI