Sarà la comicità brillante ad essere protagonista della III edizione della rassegna teatrale di Alliste – che da quest’anno assume la denominazione di “I colori del Teatro” – promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le locali associazioni “Anonimart” e “Alitzai”, sotto la Direzione Artistica dell’attore Luca Arcano.

Dieci spettacoli in programma, che si svolgeranno tutti presso il Cinema “Oriente” di Alliste, per un divertente cartellone che vedrà impegnate alcune delle migliori compagnie teatrali del Salento.
Il sipario si alzerà per la prima volta domenica 19 dicembre con il concerto natalizio dei Gymel Chorus, seguito da un altro concerto natalizio degli Itineranti, giovedì 23 dicembre, il quale si terrà presso l’oratorio della frazione di Felline.

«Spettacoli a cui teniamo molto – ha sottolineato l’Avv.Antonio Ermenegildo Renna, Sindaco di Alliste – e con cui appositamente abbiamo voluto aprire la nostra stagione, anche per far sentire lo spirito natalizio ai nostri concittadini».

Gli altri appuntamenti saranno sabato 15 gennaio, quando la compagnia Anonimart presenterà lo spettacolo “Due partite” di Cristina Comencini. Sabato 29 gennaio il Teatro Mascaranu si esibirà in “Il grigio” di Gaber. Il Teatro della Busacca sarà protagonista sabato 12 febbraio con “L’avaro” di Moliére, mentre il sabato successivo andrà in scena la Compagnia degli Ultimi con il musical “Telefiaba” di Sandias. Sarà, invece, il recital “Ho vinto l’Oscar” di Miggiano, quello proposto da La Calandra, sabato 5 marzo, seguito, il 12 marzo, dalla comicità dei Sinonimi e Contrari in “Salvatore e i suoi fratelli” e della Compagnia dei Talenti con “Quiddhi ta malora in pretura” il 26 marzo. Teatro sperimentale di scena il 9 aprile con il Teatro Solatia Specchia in “Cibo&Eros”. A chiudere la rassegna, il 16 aprile 2011 la compagnia Alitzai con “I naputi tu Sinnacu” di Scarpetta.

«Quello della rassegna teatrale – ha spiegato il Sindaco Renna – è  un evento su cui la mia Amministrazione comunale ha sempre puntato ed investito. Crediamo molto nella promozione della cultura, tanto da inserire un laboratorio teatrale nelle scuole, per coinvolgere le giovani generazioni e preparare, così, il pubblico di domani. Quindi, nonostante le difficoltà economiche, stiamo proseguendo su questa strada, per dare alla nostra piccola realtà la sua stagione teatrale. Il cartellone che abbiamo preparato è di gran qualità pur avendo un taglio prevalentemente comico e brillante, perché abbiamo ritenuto di dover dare impulso a questo tipo di spettacolo, come percepiamo ci venga richiesto dalle platee. Il pubblico, infatti, ha necessità di andare a teatro per rilassarsi e godere del tempo libero: siamo sicuri, quindi, che la nostra rassegna avrà successo».

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × cinque =