A Lecce si parla per immagini, da domani 4 Dicembre 2010 per la seconda edizione del Mediterraneo Foto Festival, la rassegna di fotografia che  fino all’8 Dicembre si terrà presso il centralissimo Ex Convento dei Teatini in Corso Vittorio Emanuele.

Le suggestioni della fotografia diventano la piattaforma per la nascita e lo sviluppo di nuove forme di personalizzazione e per la delineazione delle prospettive del sentire di domani. Inaugurazione prevista per domani alle 18.30, occasione in cui verrà presentata una delle mostre ospiti della rassegna, ed il libro ad essa legato edito dalle Paoline, “Ali Bruciate” di Davide Cerullo, dedicata ai bambini di Scampia. Il libro fotografico e la mostra in esposizione trattano il delicato tema della camorra e dei suoi effetti sulle giovani generazioni.
Mediterraneo Foto Festival sostiene la cultura fotografica e tutte le espressioni dell’arte visiva e ha coinvolto fotografi professionisti, fotografi amatori, associazioni, gruppi e accademie provenienti da tutte le parti d’Italia e qualcuno anche dall’estero: progetti di personali e collettive per promuovere il proprio talento e le proprie doti creative abbracciando le più svariate tematiche e tecniche. Grande predominanza di temi sociali a dimostrazione del grande potere di comunicazione immediata della fotografia.
Identità è il tema scelto di questa seconda edizione, in tutte le sue sfaccettature, con l’obiettivo di raccontare, attraverso le foto, le tipicità di persone, luoghi, costumi, usi, valori umani, passioni, per promuovere la conoscenza, favorire l’integrazione e valorizzare le differenze.
Il calendario è ricchissimo di eventi, circa quaranta mostre in esposizione e tanto spazio alle scuole con visite guidate e percorsi formativi, per sensibilizzare i giovanissimi alla cultura della comunicazione attraverso le immagini.
Di particolare rilievo i workshop che si terranno durante il Festival, il 5 dicembre “Il Barocco” a cura di Photografika dalle 09.00 alle 14.00 per sviluppare le conoscenze sulla fotografia d’architettura e street attraverso un percorso inedito per le strade di Lecce alla scoperta delle meraviglie barocche; il 7 dicembre “I segreti della Canon 5 D mark II” con segreti e consigli a cura di Federico Leone; l’8 dicembre un workshop di fotografia di moda in studio con Federico Leone dalle 09.30 alle 18.00.
Due le collettive a cui fotoamatori e professionisti hanno partecipato: Medi-terrae con taglio paesaggistico e Impressioni Musicali, immagini di musica dal mondo nei suoi diversi ambiti.
Il parterre di ospiti fotografi è ricco e prestigioso: ospite d’onore Federico Leone con la mostra “Studenti Giapponesi”, fotografo milanese freelance nel settore della moda, pubblicità, ritratto ed editoria, con un progetto dedicato a Fosco Maraini, e ancora Maurizio Sacquegno, Alessandra Miccoli,  Terra Project Photographers, CEA Valle d’Aosta, Medici senza Frontiere in collaborazione con IED, AMREF, CESVI e COOPI e Fotografi senza Frontiere, Danilo Susi, Walter Viaggi, Fabrizio Capsoni, Shuli Nachson, Antonio Leo, Antonio Troia, Aurelia Trianni, Aurora Laporta e Luigi Giordano, Carlo Bevilacqua, Carlo Infante, Cesare Petrelli, Danilo Calogiuri, Emanuele Franco, Flavio Massari, Francesco Girone , Giancarlo Greco e Massimiliano Manno, Giovanni Cuna, Giovanni Maraglino, Laura Perrone, Marcello de Benedittis, Marco Rizzo e Lorenzo Papadia, Margherita Pirrazzo, Matilde  Incorpora, Patrich Fenech (Malta), Roberto Quarta, Stefano Cacciatore, Teo, Tommaso Greco, Associazione Obiettivi, Associazione PhotoSintesi, Associazione Punti di vista, PhotografiKa, Spazio Gerra, LibLab (Milano).
Mediterraneo Foto Festival è organizzato e prodotto dall’ Associazione Culturale Obiettivo PrimoPiano con la direzione artistica di A&C Group – arte e comunicazione, con il Patrocinio della Città di Lecce, della Provincia di Lecce, dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Udine. Scarica il programma sul sito www.mediterraneofotofestival.it (orari mostre 09.30 – 13.00/16.00 – 22.00)