In occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia, il mondo dell’associazionismo locale si mobilita per e, con una serie di iniziative, pensano di dare risalto all’evento e il giusto valore al concetto di Patria.

Sei tra associazioni e organizzazioni provinciali, ma altre potrebbero unirsi a loro, si sono ritrovate questa mattina presso il Joyce pub di Lecce ed hanno firmato un protocollo d’intesa per progettare le iniziative da mettere in campo per l’imminente anniversario. Con iniziative che vanno dalle manifestazioni teatrali, ai seminari, ai concerti, alle mostre itineranti, si vuole sensibilizzare il territorio ai temi più cari ai promotori di tale protocollo: pace, diritti, legalità, accoglienza.

Andrea Chiuri Presidente Provinciale Acli, Pasquale Marino Delegato Provinciale Agesci, Maurizio Nocera Responsabile Provinciale Anpi, Anna Caputo         Presidente Provinciale Arci,Salvatore Arnesano Segretario Provinciale Cgil, Marisa Capone Referente Provinciale Libera, tutti concordi nell’affermare che il mondo dell’associazionismo, sin dalla sua nascita, è stato fulcro e portatore di un messaggio di pace e di democrazia. Ed era proprio la bandiera della pace a campeggiare alle spalle dei rappresentanti durante la firma del protocollo. Tra gli eventi più importanti illustrati in conferenza stampa c’è l’arrivo della “Luce della pace di Betlemme” per la mattina del 19 dicembre. Questa fiaccola arriva in Italia a Trieste e, grazie ai gruppi scout e all’attenzione che pone sempre Trenitalia, giunerà a Lecce dove l’attenderanno, sul piazzale antistante la stazione ferroviaria alle 9:00,  i ragazzi e non solo dell’Adesci.