Formazione del personale del Consiglio regionale ed incremento dell’organico dirigenziale, oltre, naturalmente, al completamento del processo di autonomia dalla Giunta: sono gli argomenti principali affrontati in un incontro tra il presidente Onofrio Introna ed i rappresentanti sindacali aziendali di Cgil-Cisl-Uil e Direr.

Nessun problema per la partecipazione dei dipendenti del Consiglio ai programmi di formazione periodica nel 2011, diritto-dovere previsto dal contratto di pubblico impiego. Verrà ribadita la richiesta di copertura dei posti dirigenziali vacanti, per restituire funzionalità alle strutture, in particolare alle commissioni. Attualmente, le sette permanenti sono affidate interinalmente a quattro dirigenti.
Sul tavolo, da parte di Cgil-Cisl-Uil, anche l’opportunità di una riflessione in tempi brevi sul nodo “missionari”, alla luce delle indicazioni nella manovra di bilancio regionale.
Le assicurazioni del presidente Introna si estendono alla “separazione”. “Il 2011 – ha detto – potrebbe essere l’anno dell’autonomia”, da realizzare al più presto secondo la Direr.
Intanto, in avvio del 2011, la rilevazione oraria si estenderà ai dipendenti della Giunta, la grande maggioranza dei “regionali”. Da integrare i sistemi marcatempo: gli orologi sono in funzione senza interruzioni dal 2008, ma solo per il personale del Consiglio.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − quattordici =