“Ancora una volta questa Giunta Regionale gioca a perdere e, soprattutto, a perdere tempo. Ci sono voluti sei anni, che certamente sarebbero potuti essere più utili e produttivi, per capire che il Piano di Riordino Ospedaliero messo a punto durante il Governo Regionale a guida Raffaele Fitto non era, poi, evidentemente, così malvagio.” Lo dichiara l’on. Raffaele Baldassarre.

“Infatti dopo una inutile e vergognosa propaganda e dopo un tira e molla incapace di mascherare comunque le pochezze e le meschinità della Puglia migliore di Vendola, siamo esattamente al punto di partenza.
Devono chiudere e chiuderanno gli ospedali di Campi Salentina, Maglie, Poggiardo e Gagliano del Capo, proprio quei presidi ospedalieri a difesa dei quali si sollevarono grida, proteste, polemiche, falsità e quanto altro potesse servire a lanciare fumo negli occhi dei cittadini.
Oggi quegli stessi cittadini, a più di un lustro di distanza, si ritrovano con la medesima applicazione di quel modello che era stato con lungimiranza anticipato dal centrodestra.
Oggi nelle ristrettezze con affanno e con approssimazione si farà quello che andava fatto esattamente con il Piano di riordino varato da Fitto.
Oggi la Puglia chi deve ringraziare per tutto questo?”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × tre =