“Ancora una volta questa Giunta Regionale gioca a perdere e, soprattutto, a perdere tempo. Ci sono voluti sei anni, che certamente sarebbero potuti essere più utili e produttivi, per capire che il Piano di Riordino Ospedaliero messo a punto durante il Governo Regionale a guida Raffaele Fitto non era, poi, evidentemente, così malvagio.” Lo dichiara l’on. Raffaele Baldassarre.

“Infatti dopo una inutile e vergognosa propaganda e dopo un tira e molla incapace di mascherare comunque le pochezze e le meschinità della Puglia migliore di Vendola, siamo esattamente al punto di partenza.
Devono chiudere e chiuderanno gli ospedali di Campi Salentina, Maglie, Poggiardo e Gagliano del Capo, proprio quei presidi ospedalieri a difesa dei quali si sollevarono grida, proteste, polemiche, falsità e quanto altro potesse servire a lanciare fumo negli occhi dei cittadini.
Oggi quegli stessi cittadini, a più di un lustro di distanza, si ritrovano con la medesima applicazione di quel modello che era stato con lungimiranza anticipato dal centrodestra.
Oggi nelle ristrettezze con affanno e con approssimazione si farà quello che andava fatto esattamente con il Piano di riordino varato da Fitto.
Oggi la Puglia chi deve ringraziare per tutto questo?”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.