E’ stato firmato al ministero dello Sviluppo Economico l’accordo per la reindustrializzazione della Manifattura Tabacchi di Lecce. Si pone fine in questo modo, sottolinea il dicastero in una nota, alla fase di crisi societaria scaturita dalla decisione della multinazionale americana British American Tobacco

di cessare le attivita’ di produzione di sigarette. Grazie a questo risultato, importanti realta’ industriali e di servizi potranno insediarsi gia’ dai prossimi mesi nel sito leccese, garantendo i livelli occupazionali e produttivi ai dipendenti della Manifattura Tabacchi e a quelli delle pmi dell’indotto. Sono quattro le societa’ che subentreranno nell’attuale insediamento: la Iacobucci Hf Electronics, che opera nel settore dei complementi e degli arredi interni per aerei; la Korus, azienda di produzione di infissi in legno e alluminio; la Call Gest, che insediera’ nel sito un’attivita’ di call center; la Hds Fm, che opera nella gestione di strutture industriali e turistiche. L’accordo raggiunto oggi al dicastero di via Veneto, grazie alla collaborazione tra Mse, istituzioni locali, parti imprenditoriali e sociali, consentira’ di garantire un futuro produttivo e occupazionale a oltre 400 lavoratori di un’importante area del Mezzogiorno.