Domenica 19 dicembre Si inizia con un intervento di pulizia dei fondali di parte dello specchio acqueo portuale. Dalle ore 9 alle 13 i sub del gruppo di sezione saranno impegnati nel recupero dei materiali abbandonati in mare e trasportati dalle correnti. Un’attività coerente con lo spirito ambientalista di Lni, ma anche un’opera di sensibilizzazione: tutti potranno vedere, prima del corretto smaltimento, la quantità e la qualità dei rifiuti che finiscono in mare.

domenica 19 dicembre Nel pomeriggio dello stesso giorno, dalle ore 15 alle 17, sempre i sub del gruppo Lni, partiranno, in processione subacquea, dall’area antistante il marciapiede della sezione fino a raggiungere lo scoglio denominato “Pietra grossa” situato nello specchio d’acqua ai piedi dei bastioni. Su quello scoglio saranno posizionate le statue di San Giuseppe e della Madonna, il giaciglio che ospiterà Gesù Bambino. Il 24 dicembre (sempre con orario 15 – 17) una nuova processione, seguendo lo stesso itinerario, porterà la statua di Gesù Bambino sullo scoglio dove la Natività resterà fino al 7 gennaio. Il percorso dei subacquei potrà essere seguito anche dall’alto dei bastioni e Pietra grossa, nel periodo delle festività, sarà illuminata da fari. L’intera attività si è resa possibile grazie alla preziosa collaborazione della Guardia Costiera.

domenica 19 dicembre Con inizio alle ore 16 presso il molo Beati Martiri (nei pressi della villa comunale), calamari fritti, pittule, prodotti tipici, vino e musica per una serata di sostegno all’attività della Misericordia di Otranto. L’intero ricavato è destinato a contribuire all’acquisto di un’autoambulanza. Lni mette a disposizione il pescato e le quote di iscrizione alle gare di pesca al calamaro. L’iniziativa ha il patrocinio del comune di Otranto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 2 =