La Tenenza della Guardia di Finanza di Maglie, su segnalazione del Servizio Aereo del Corpo impegnato in un monitoraggio del territorio al fine di contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, ha sequestrato un’area di 18.000 metri quadri

adibita a discarica abusiva ubicata alla periferia di un comune del basso Salento.

L’area, completamente recintata, conteneva cumuli di rifiuti speciali (materiale edile, legno, imballaggi etc) derivanti dallo scarto dei materiali venduti da una azienda del posto operante nel settore della ceramica.

Il titolare dell’azienda produttrice dei rifiuti ed il rappresentante legale della società proprietaria del terreno, legati da un vincolo di stretta parentela, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per violazione delle leggi in materia ambientale.

Salgono così a 14 le discariche sequestrate ed a 29 le persone denunciate dall’inizio dell’anno dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Lecce, per reati concernenti l’inquinamento ambientale.